Astuti: “Le strutture private suppliscono alle carenze del pubblico sui vaccini e prosperano”

Il consigliere regionale del PD accusa Regione di offrire una sanità non equa

vaccinazione antinluenzale vaccino influenza

«13500 prenotazioni confermate alla Multimedica, tanto che hanno dovuto essere sospese per esaurimento delle dosi, ancora aperte invece le prenotazioni nelle strutture del Gruppo san Donato, pagando 65 euro» il consigliere regionale del PD Samuele Astuti torna sul tema dei vaccini: « Mentre il sistema sanitario pubblico regionale  è completamente in panne nella distribuzione e somministrazione dei vaccini il privato colma il vuoto lasciato, offre un servizio efficiente, ovviamente a pagamento, e prospera. È questa la dimostrazione che la sanità lombarda, per come è strutturata, non è equa. Chi avrebbe diritto al vaccino garantito e gratuito, in quanto a rischio perchè fragile o anziano, è costretto a ricorrere al mercato e pagare la prestazione. Il risultato è un sistema assolutamente discriminatorio: chi può pagare può tutelare la propria salute, chi non può deve rinunciarvi».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.