Buono shopping, il benefit più richiesto dai lavoratori italiani

Una ricerca internazionale condotta da Harris Interactive per Sodexo ha rivelato che l’84% degli italiani in smart working lo considera il premio più utile

Economia generiche

Aumentano motivazione e produttività, accrescono il potere d’acquisto e sono defiscalizzati. Ecco alcune delle caratteristiche dei buoni shopping, strumenti di gratificazione sempre più richiesti in vista di un Natale digitale: una ricerca internazionale condotta da Harris Interactive per Sodexo ha rivelato che l’84% degli italiani in smart working li considera il premio più utile.

Inoltre, al primo posto tra i benefit aziendali che i dipendenti italiani desiderano, ci sono proprio i premi immediati (44%), percentuale più alta rispetto alla media mondiale (37%) e decisamente superiore a paesi come Cina (34%), Stati Uniti (31%) e Spagna (29%).

L’emergenza sanitaria sta spingendo sempre più aziende a rivedere i piani per le imminenti festività natalizie, puntando fortemente sulla digitalizzazione e adattando allo scenario attuale gli investimenti nel welfare. La soluzione più concreta per garantire sicurezza, gratitudine e libertà d’acquisto ai lavoratori che operano da remoto è rappresentata dal buono shopping, benefit che secondo un’indagine condotta da Harris Interactive per Sodexo, azienda leader nei servizi che migliorano la qualità della vita, è lo strumento di gratificazione preferito dall’84% degli italiani in un contesto di smart working. Un premio che viene preferito a benefits di tipo medicale (82%), servizi di food delivery (74%) e di accesso a consultazioni mediche virtuali (72%). Trend condiviso anche a livello globale dall’86% degli spagnoli e australiani, ma con una percentuale nettamente superiore a tedeschi (75%) e francesi (74%).

E ancora, tra i benefit che secondo i dipendenti italiani andrebbero attivati dal proprio datore di lavoro in questo difficile periodo ci sono proprio i premi immediati con il 44%, il valore più alto a livello internazionale dove la media si ferma al 37%, seguiti da buoni pasto (30%), possibilità di lavorare da casa (25%), benefit finanziari (24%), premi a lungo termine (24%), benefit per la salute fisica (19%) e auto aziendale (14%). Quella legata ai premi immediati è una percentuale in Italia decisamente superiore a paesi come Cina (34%), Australia (33%) Stati Uniti (31%) e Spagna (29%), mentre è più vicina al sentiment registrato in Gran Bretagna (39%), Francia (40%) e Germania (42%).

Ecco la classifica dei 10 benefit preferiti dai dipendenti italiani in questo periodo: 1) Premi immediati – Buoni shopping (44%); 2) Sovvenzione di buoni pasto (30%); 3) Possibilità di lavorare da casa; (25%) 4) Benefit finanziari (24%); 5) Premi a lungo termine (24%); 6)Assicurazione medica privata (23%); 7) Sovvenzione per i trasporti pubblici (21%); 8) Distribuzione di cibo e bevande gratuite (21%) ; 9) Benefit per la salute fisica (19%); 10) Corsi di formazione (18%).

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.