Busto Arsizio: al via il progetto di prevenzione delle truffe contro gli anziani

“Struffati, insieme per non cadere in trappola" è il progetto nato dalla collaborazione dell’Amministrazione comunale e della Polizia Locale a tutela degli anziani. Il primo appuntamento online il 26 gennaio.

iniziativa Busto truffe anziani

Dal desiderio dell’amministrazione comunale di Busto Arsizio e della Polizia Locale di non lasciare sola la popolazione anziana davanti all’insidia delle truffe, nasce il progetto “Struffati: Insieme per non cadere in trappola”.

Presentato oggi dal sindaco Emanuele Antonelli e dall’assessore alla sicurezza Max Rogora, il progetto ideato dalla Cooperativa sociale Davide e finanziato dalla Regione Lombardia in origine prevedeva convegni, incontri informativi diffusi per il territorio nei luoghi cari agli anziani, ‘i nostri saggi’, e laboratori pratici svolti con i giovani, ‘il nostro futuro prossimo’.

Oggi, a seguito dell’emergenza Covid, il progetto verrà svolto interamente online: basta chiamare il numero 3929546470 oppure scrivere a struffati@centrodavide.it per avere tutte le informazioni. Il primo appuntamento in calendario è il 26 gennaio 2021 alle 16, su una piattaforma semplice per tutti.

Con il supporto di un tecnico digitale, i referenti delle Forze di polizia e gli esperti introdurranno il tema e spiegheranno anche come tutelarsi e a chi rivolgersi. Nella prima conferenza verrà presentato il calendario degli incontri  informativi che si svolgeranno successivamente (sempre online). Si potranno approfondire le truffe dal punto di vista giuridico, sociale, relazionale, emotivo ed informatico accompagnati da due professionisti. Sono in programma anche dei laboratori pratici in cui, con formatori e tutor digitali (ragazzi delle scuole superiori), sarà possibile imparare concretamente ad utilizzare meglio gli strumenti digitali e i trucchi per non essere imbrogliati.

«In un periodo difficile come quello che stiamo vivendo dobbiamo proteggere gli anziani da tanti punti di vista: offrire loro degli strumenti per evitare l’umiliazione di diventare vittima di individui che non hanno alcuno scrupolo, né valore morale, è un nostro dovere – ha affermato il sindaco Antonelli -. Invito quindi gli anziani a partecipare al progetto: conoscere ciò che può capitare insieme agli esperti è fondamentale per prevenire problemi e sensi di colpa».

«Il nucleo di polizia giudiziaria si è più volte dato da fare per queste truffe e questa tipologia di reato. Grazie a questo progetto coinvolgeremo soprattutto le persone anziane e sole mettendole a conoscenza dei reati che si verificano ai loro danni per mano di truffatori che si fanno passare per dipendenti di qualche ente. Quello che ripetiamo sempre è di non dare ascolto a queste persone e soprattutto non farli entrare in casa» ha sottolineato il commissario Daniela Bettin. E ha continuato il vice comandante Maria Cristina Fossati: «puntiamo in particolare su chi non è in grado di difendersi e non denuncia».

Come ha osservato l’assessore Rogora, «è necessario un tamtam capillare per invitare gli anziani a partecipare, in questo avranno un ruolo importante sia i gruppi di controllo del vicinato, sia gli agenti di quartiere che ben conoscono il territorio. Abbiamo anche Alert System, strumento che raggiunge un gran numero di anziani sui telefoni fissi e che è anche utile per informare in merito alle truffe in corso. Tra i vari mezzi di comunicazione che abbiamo l’iniziativa ha la possibilità di arrivare al cuore del giovane, del genitore e del nonno. Ma è indispensabile arrivare a chi non è in grado di difendersi e si vergogna di essere stato raggirato: il progetto fornirà tutti gli strumenti utili per prevenire le criticità».

Presenti alla conferenza nel comunicare e promuovere questa iniziativa anche il presidente della Cooperativa Davide Gaetano Felli, la responsabile scientifica della Cooperativa Davide Beatrice Masci e la formatrice digitale Sabrina Bosello.

Qui i link ai video promozionali dell’iniziativa:

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.