Coronavirus: i nuovi positivi sono 1970 nel Varesotto, si attenua la pressione sugli ospedali Lombardi

Nella Regione i nuovi positivi sono 8.853, il rapporto è pari al 20% sul totale dei tamponi effettuati. In Lombardia i cittadini attualmente positivi al virus sono 162.685 (+3.044)

tamponi caserma ugo mara solbiate olona

Secondo il report sulla diffusione del contagio di Regione Lombardia di sabato 21 novembre risultano 1970 nuovi casi di cittadini positivi a SarsCov-2 nel Varesotto. Nelle ultime 24 ore sono stati comunicati anche 33 decessi. 

Ti stai chiedendo dove troviamo i dati di questo bollettino? Come mai non diciamo quanti tamponi fanno a Varese? Perché non comunichiamo quanti sono gli asintomatici? Sei convinto che “facciamo terrorismo”? Forse è meglio se prima di proseguire nella lettura leggi tutte le FAQ sul bollettino serale dei contagi


DATI PRINCIPALI
Nuovi tamponi positivi in provincia di Varese: +1970
Nuovi positivi in Lombardia: +8.853
Nuovi ricoveri per Covid in Lombardia: +10 (+0,1% in più rispetto a ieri)
Nuovi ricoveri in terapia intensiva: +6 (+0,6% in più)
Decessi in Lombardia= +169

ANALISI DEI DATI: anche oggi assistiamo ad una comunicazione di nuovi positivi molto alta in provincia di Varese ma, come abbiamo specificato in questo bollettino negli scorsi giorni, ciò deve essere valutato anche sulla base di un significativo aumento del numero di tamponi che vengono effettuati oggi in provincia. “Più tamponi facciamo più positivi emergono – ha spiegato oggi il direttore di ATS Insubria Giuseppe Catanoso -. Oggi in provincia di Varese vengono realizzati circa 3mila tamponi dalle strutture di Ats e altre 2-3mila, a seconda dei giorni, dagli ospedali. Ci sono dunque ancora degli aumenti ma molto leggeri e possiamo tranquillamente pensare che tra un paio di settimane la curva dei contagi inizierà una picchiata che ci farà stare più tranquilli”. GUARDA IL NUOVO PUNTO TAMPONI ALLA CASERMA UGO MARA

Andamento settimanale dei tamponi positivi in provincia
Vista l’oscillazione del numero di tamponi comunicati quotidianamente, che non è mai uniforme nei giorni della settimana, abbiamo costruito una visualizzazione che permette di confrontare i dati comunicati giorno per giorno con quelli degli stessi giorni della settimana precedente. In provincia di Varese quelli comunicati tra lunedì e sabato della settimana scorsa erano 7879 questa settimana sono 7785. È l’1,2% in meno. 

Un altro parametro che può essere molto indicativo di un aspetto importante dell’emergenza è quello delle chiamate alle centrali operative del 118 per richieste di intervento su eventi classificati come “problemi respiratori o infettivi”. Si tratta in sostanza degli interventi delle ambulanze per casi all’interno dei quali è molto probabile siano trattati “sospetti Covid”. La provincia di Varese ricade sotto l’area di competenza della SOREU dei Laghi, il riferimento per i territori di Como, Varese, Lecco e l’area del Legnanese. All’interno di questo grafico si possono osservare gli interventi per “problemi respiratori o infettivi” registrati da febbraio ad oggi.

Nella regione Lombardia il numero dei tamponi comunicato oggi è di 44.294. I nuovi positivi sono 8.853, il rapporto è pari al 20% sul totale dei tamponi effettuati. In Lombardia i cittadini attualmente positivi al virus sono 162.685 (+3.044).

I dati di sabato 21 novembre in Lombardia

– i tamponi effettuati: 44.294, totale complessivo: 3.769.051
– i nuovi casi positivi: 8.853 (di cui 652 ‘debolmente positivi’ e 140 a seguito di test sierologico)
– i guariti/dimessi totale complessivo: 183.472 (+5.640), di cui 7.899 dimessi e 175.573 guariti
– in terapia intensiva: 936 (+6)
– i ricoverati non in terapia intensiva: 8.314 (+10)
– i decessi, totale complessivo: 20.359 (+169)

dati lombardia

L’andamento delle terapie intensive e dei ricoveri in Lombardia

Nuovi casi nelle province lombarde

Milano: 137.101 (+3232)
Monza e della Brianza: 38.116 (+758)
Brescia: 31.416 (+462)
Como: 23.915 (+655)
Bergamo: 23.548 (+304)
Pavia: 17.883 (+385)
Cremona: 12.034 (+221)
Mantova: 10.441 (+338)
Lecco: 9.844 (+160)
Lodi: 7.926 (+77)
Sondrio: 5.566 (+67)
Varese:
38.238 (+1970)

Aumenti nei 10 comuni con più contagi

Busto Arsizio 3702 casi totali da inizio anno +246 rispetto a ieri
Varese 3139 casi totali da inizio anno +130 rispetto a ieri
Gallarate 2380 casi totali da inizio anno +160 rispetto a ieri
Saronno 1901 casi totali da inizio anno +93 rispetto a ieri
Caronno Pertusella 931 casi totali da inizio anno +25 rispetto a ieri
Malnate 895 casi totali da inizio anno +22 rispetto a ieri
Cassano Magnago 960 casi totali da inizio anno +77 rispetto a ieri
Tradate 860 casi totali da inizio anno +32 rispetto a ieri
Samarate 762 casi totali da inizio anno +68 rispetto a ieri
Somma Lombardo 697 casi totali da inizio anno +38 rispetto a ieri

La mappa degli attuali positivi costruita attraverso le comunicazioni dei sindaci

Nella mappa sono visualizzati i dati relativi ai comuni del Varesotto. Questi dati a livello provinciale non vengono forniti alla stampa ma cerchiamo lo stesso di raccogliere le comunicazioni fatte dai sindaci in ciascun comune per fornire una panoramica il più possibile estesa. I dati vengono inseriti manualmente dai giornalisti di Varesenews e possono non essere sempre aggiornati. Alcuni sindaci, inoltre, non divulgano queste informazioni e dunque non è possibile inserirli.

I dati in Italia

Casi totali – Attualmente positivi – incremento giornaliero

Lombardia: 366.516 (162.685) (+8.853)
Piemonte: 146.934 (76.092) (+2.896)
Campania: 133.056 (101.135) (+3.554)
Veneto: 119.726 (70.747) (+3.567)
Emilia-Romagna: 103.064 (65.080) (+2.723)
Lazio: 100.107 (79.876) (+2.658)
Toscana: 92.776 (53.140) (+1.892)
Sicilia: 51.871 (36.241) (+1.838)
Liguria: 47.516 (15.873) (+761)
Puglia: 42.180 (30.420) (+1.377)
Marche: 26.065 (15.122) (+452)
Friuli Venezia Giulia: 23.983 (12.757) (+1.043)
Abruzzo: 23.088 (15.597) (+541)
Umbria: 21.369 (11.423) (+408)
P.A. Bolzano: 20.665 (11.675) (+548)
Sardegna: 18.089 (11.914) (+511)
P.A. Trento: 13.973 (2.702) (+212)
Calabria: 13.452 (9.788) (+425)
Basilicata: 6.362 (5.170) (+260)
Valle d’Aosta: 5.923 (2.001) (+91)
Molise: 3.816 (2.308) (+157)

I dati in Piemonte

2896 nuovi positivi in Piemonte, 77 i decessi

Insorgenza di sintomi nei positivi: casi degli ultimi 30 giorni in Italia

Come noto siamo in una fase nella quale i positivi al virus spesso emergono nell’ambito di campagne sierologiche, controlli dei contatti e in caso di rientro dall’estero. Questo fa emergere un numero di positivi privo di sintomatologia molto più alto rispetto a quanto avveniva durante la prima ondata di SarsCov-2 quando i tamponi veniva fatti soprattutto a persone che presentavano una sintomatologia evidente. Il grafico seguente è elaborato da Epicentro.iss.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 21 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da AlfredoColombo

    Sulla base di cosa, esattamente, cala la pressione sugli ospedali? Dati dati forniti nell’articolo si evince che i ricoveri sia ordinari che in terapia intensiva sono aumentati ancora, solo più lentamente.

    Ridicola poi l’affermazione secondo cui l’incremento dei contagi sarebbe dovuto al maggior numero di tamponi. Questa settimana in Lombardia si sono fatte migliaia di tamponi in meno rispetto a settimana scorsa, guarda caso nel momento in cui Fontana ha deciso di farci passare in zona arancio.

    1. Tomaso Bassani
      Scritto da Tomaso Bassani

      A livello lombardo la crescita dei ricoveri, che dalla fine di ottobre registra aumenti quotidiani stabilmente sopra i 200 posti letto, da tre giorni si è sostanzialmente fermata, questo di sicuro costituisce una diminuzione della pressione sugli ospedali la cui attività in queste settimane era soprattutto quella di continuare a ricavare nuovi posti letto. Negli ospedali varesini ieri si è anche registrato un primo calo: https://www.varesenews.it/2020/11/piu-dimessi-ricoverati-un-segnale-positivo-gli-ospedali-della-sette-laghi/1277683/
      Sono segnali che non vanno dati per assodati ma che è giusto cogliere.

      L’affermazione (ridicola magari se lo tenga anche per lei, si può discutere anche in un altro modo) secondo cui l’incremento dei contagi sarebbe dovuto al maggior numero di tamponi è riferita invece alla sola situazione varesina dove, come ci comunica il direttore sanitario citato nell’articolo, c’è stato un progressivo incremento del numero di tamponi che si riescono a processare.

      Infine, siamo ancora in zona rossa.

  2. Gianni Pietro Mazzoleni Ferracini
    Scritto da Gianni Pietro Mazzoleni Ferracini

    So che si tratta di un esercizio statistico lezioso, ma giorno dopo giorno il numero dei contagiati non attribuiti a nessuna Provincia della Lombardia aumenta. Ad oggi sono più di 10.000.
    E’ possibile sapere a cosa è dovuto questo scostamento ?

Segnala Errore