“Investiamo nel Palace perché crediamo in una Varese che sta cambiando”

Il direttore Andrea Buffarello anticipa alcuni interventi che riguarderanno lo storico albergo del Colle Campigli. A poca distanza, il progetto di riqualificazione dell'Ex Aermacchi, pone le basi per la rinascita di quest'area della città

hotel palace varese

Camere vuote, costi fissi da tenere in conto e come beffa, una serie di splendide giornate d’autunno, che in una situazione di normalità avrebbero prolungato la stagione turistica almeno di un altro mese. Eppure la normalità, per chi lavora nel turismo, sembra un ricordo lontano. «Rimanere aperti, in questi giorni, è un investimento a tutti gli effetti» commenta Andrea Buffarello, direttore generale di “I palazzi”, il gruppo alberghiero che gestisce anche il Palace hotel di Varese. «I ritorni sono minimi. Inoltre, per chi come noi in questa stagione, vive essenzialmente di puro turismo business la pandemia ha avuto un impatto devastante. Il mercato per quello che ci riguarda è crollato e anche le prospettive riguardo il periodo natalizio non sono buone. In questo momento siamo aperti per spirito di servizio».

Chi lavora in questo settore, ha nel Dna lo sguardo rivolto al futuro e, fortunatamente, in molti casi anche l’ottimismo. Di investimenti, nel 2021, il Palace ne ha in programma di ben più consistenti. «Con la mente siamo già proiettati al prossimo anno – aggiunge Buffarello -. Guardiamo all’immediato futuro sia per le strategie che per le opere che nei prossimi mesi andremo ad avviare. Una parte di questi lavori, per quanto riguarda la progettazione e la rivalutazione degli spazi esterni del Palace sono già partiti e nel 2021 saremo pronti per alcuni interventi importanti che riguarderanno lo spazio verde dell’albergo».

Gli investimenti sulla proprietà dello storico hotel varesino rientrano in un progetto di conservazione e rinnovamento presentato dai gestori nel 2018. «L’anno prossimo – precisa Buffarello – ci sarà una prima fase di restyling interno e dei servizi per la clientela (dal condizionamento al wi-fi di alta capacità) ed esterno sulla parte di parco. Questi ultimi, prevedono la sistemazione con nuova sentieristica, e interventi importanti nell’area leasure delle piscine e del bar».

Il 2021 si prospetta dunque un anno di grandi novità per la struttura varesina ma anche per quello che accadrà ai piedi del colle Campigli, dove il Palace sorge. Alla fine del prossimo anno, se le tempistiche saranno rispettate, potrebbero partire i lavori del progetto di riqualificazione dell’area dell’Ex Aermacchi di Varese. Un importante piano di rigenerazione urbana che andrà a interessare proprio quella zona e in particolare, l’enorme area dismessa, situata proprio a due passi dalla collina. Qui il progetto e tutti i dettagli

Un progetto che non coinvolge direttamente l’albergo ma che, se le premesse saranno rispettate, rivoluzionerà completamente quell’area della città. «Stiamo seguendo con grande attenzione le notizie che riguardano questo intervento – sottolinea Buffarello -. E devo dire che non possiamo che essere favorevoli a un progetto che si pone l’obiettivo di migliorare la città e la qualità della vita in questa zona. Auspichiamo in un miglioramento urbanistico e architettonico (tra l’altro la vista dal colle Campigli permette di farsi un’idea immediata sulla vastità dell’area, ndr) e crediamo che l’intervento sul verde e l’apertura ad attività sportive di alto livello, potranno avere ricadute interessanti anche dal punto di vista turistico, favorendo l’indotto del settore». Conseguenze che da operatore ma anche da osservatore qualificato, Andrea Buffarello, sta studiando con attenzione: «Vedo segnali molto positivi per quanto riguarda i possibili sviluppi turistici della città – precisa – il fermento per come cambierà questo quartiere ma anche gli effetti che si avranno con lo sviluppo della rete logistica per arrivare in città. La nuova fruibilità di Varese è un altro punto di vantaggio in un’ottica di prossimo futuro e di avvicinamento del bacino di utenza milanese. D’altro canto trovo ancora alcune difficoltà nella collaborazione sociale e imprenditoriale, tutti sappiamo che fare rete è fondamentale ma a volte è molto difficile. Nel nostro caso non abbiamo paura di investire, ci crediamo, ma da soli non si va da nessuna parte».

AREA EX AERMACCHI – Tutti gli articoli di VareseNews

Maria Carla Cebrelli
mariacarla.cebrelli@varesenews.it

Mi piace andare alla ricerca di piccole storie, cercare la bellezza dietro casa, scoprire idee slow in un mondo fast. E naturalmente condividerlo. Se credi che sia un valore, sostienici.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.