Orario allungato sino al tardo pomeriggio per riaprire le scuole in sicurezza

Riunione sulla ripartenza del ciclo superiore alla presenza del Prefetto, dei sindaci, dei dirigenti scolastici e dei rappresentanti di Ats e del trasporto pubblico. Secondo Davide Galimberti le lezioni dovranno avvenire con turni sdoppiati tra mattina e pomeriggio

Primo giorno di scuola a Varese

Le scuole devono riaprire e riparte la macchina per organizzare una nuova apertura in sicurezza. Nonostante gli incontri avvenuti nell’estate scorsa, a inizio anno scolastico erano rimasti irrisolti i problemi legati alla mobilità. Le scuole avevano adottat0 flessibilità e organizzazioni diverse per garantire una minor presenza sulle strade nelle fasi di ingresso e uscita. Un piano che, nel momento della seconda ondata, aveva però mostrato tutti i suoi limiti.

Così questa mattina è ripartito il tavolo di trattativa alla presenza del Prefetto Dario Caputo. Presenti i sindaci che ospitano i plessi degli istituti superiori, i dirigenti scolastici insieme al dirigente dell’Ufficio scolastico Carcano, i rappresentanti del trasporto pubblico e quelli dell’Agenzia di tutela della salute.

Al termine dell’incontro, il sindaco di Varese Davide Galimberti ha commentato: «Un nuovo modello per riaprire, con veri e propri doppi turni anche al pomeriggio. Un confronto positivo dal quale sono emerse alcune linee guida da adottare non appena si potrà tornare in classe. Una ripresa che auspico essere dopo le feste natalizie. L’idea, come personalmente avevo già suggerito nel corso dell’estate, è quella di un nuovo modello di scuola per le “superiori”, con veri e propri doppi turni che occupino anche il pomeriggio. Un’estensione, in linea di massima, fino alle 17/17.30 che ha lo scopo di ridurre ulteriormente le possibilità di assembramento. Per riuscirci sarà necessario riorganizzare anche il trasporto pubblico locale e le stesse scuole, che dovranno garantire a insegnanti e personale ausiliario turni che coprano un orario “normale”, impiegandoli nei diversi giorni solo al mattino o solo al pomeriggio e comunque in accordo con le associazioni sindacali e con lo stesso personale. Sono ovviamente cambiamenti legati alla pandemia e che chiederanno uno sforzo da parte di tutti: istituzioni, docenti, studenti, famiglie. Solo insieme potremo concludere l’anno scolastico in presenza e in sicurezza, garantendo agli studenti una formazione adeguata. Un principio chiaro che deve guidare tutti noi e in forza del quale ringrazio sin da ora tutti coloro che ne permetteranno l’attuazione».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.