Palaghiaccio di Varese: progetto definitivo e ok del Coni. La Lega contesta le tempistiche

L'iter per il rifacimento del PalAlbani prosegue ma la Lega commenta: "La ripresa delle attività rischia di slittare all'autunno 2022: cosa ne sarà delle associazioni e degli atleti?"

Come sarà il nuovo palaghiaccio - i rendering del progetto definitivo

Dopo il parere positivo del Coni, è stato approvato il progetto definitivo del Palaghiaccio presentato dalla dall’associazione temporanea di imprese costituita tra la “AEVV Impianti” di Monza (società che fa parte del gruppo Acsm-Agam) e la “Progetto nuoto”, una società sportiva dilettantistica di Milano che si dovrà occupare della gestione futura.

Galleria fotografica

Come sarà il nuovo palaghiaccio - i rendering del progetto definitivo 4 di 8

COSA PREVEDE IL PROGETTO

Il progetto prevede la riqualificazione funzionale e statica del Palazzo del Ghiaccio di via Albani, in due distinti interventi: il primo è di sostituzione dell’intero involucro, comprensivo della rimozione del manto di copertura, della rimozione completa della struttura principale e secondaria e sostituzione con un nuovo sistema similare in legno lamellare identico nella geometria. L’intervento comprende inoltre la sostituzione completa di tutte le parti finestrate, con nuove facciate vetrate ad elevata performance energetica e il potenziamento delle parti opache con sistemi a cappotto. Il secondo intervento è invece quello di riorganizzazione dei layout interni che prevede l’ampliamento dell’edificio verso sud, la riorganizzazione dei sistemi di risalita e delle distribuzioni in generale, la revisione di tutti gli spazi aperti al pubblico ma anche di servizio, il restyling del Palaghiaccio e il rifacimento di tutti gli impianti. In particolare, l’intervento di revisione dei layout prevede la realizzazione di una bussola esterna, la biglietteria come nodo di smistamento dei diversi flussi, la realizzazione di un ampliamento verso sud della zona piscine, l’ ammodernamento della zona ghiaccio, la realizzazione di un nuovo corpo scale dotato di ascensore presso l’ingresso principale, la riorganizzazione della zona Bar, la riorganizzazione della palestra fitness, la realizzazione di un nuovo parcheggio presso gli spazi esterni.

La spesa stimata per questi lavori è di 11.337.554,85 euro. I tempi di realizzazione sono circa 45 giorni a partire dal parere favorevole del Coni, poi altri 30-40 giorni per avvio dei lavori che saranno conclusi in 18 mesi.

LA LEGA: “INAMMISSIBILE LA RIPRESA AD AUTUNNO 2022”

«La realizzazione prevista consentirà la ripresa delle attività verosimilmente nell’autunno 2022, ma cosa ne sarà nel frattempo delle associazioni e degli atleti? Quali idee e quali provvedimenti ha presentato l’amministrazione per garantire la loro sopravvivenza in questi due anni? – È stato il commento alla notizia di Cristiano Angioy Viglio, commissario cittadino della Lega – È evidente che senza soluzioni alternative e concrete da qui a due anni non ci saranno più né atleti né associazioni, senza considerare che se il rispetto delle tempistiche dei cantieri sarà garantito allo stesso modo del Parcheggio multipiano di Via Sempione, i 18 mesi paventati dall’amministrazione potrebbero quantomeno raddoppiare se non triplicare».

Alle proteste si aggiunge anche l’allungamento dei tempi del “palaghiaccio temporaneo” previsto all’antistadio: è scaduto infatti senza che nessuno si facesse avanti anche il secondo termine per consegnare le proposte di realizzazione e gestione: il lockdown non ha aiutato una soluzione veloce a questa ipotesi che dovrebbe salvare le attività sportive.

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 12 Novembre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Come sarà il nuovo palaghiaccio - i rendering del progetto definitivo 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.