Chi si ricorda la prima maglia di Maradona a Napoli? Era prodotta a Busto Arsizio

La maglia, sponsor Cirio, era realizzata dalla Ma.Ma.Bu - Maglificio Manifattura Bustese del patron Antonio Formenti. Un vero oggetto di culto per i collezionisti

Generica 2020

L’addio a Diego Armando Maradona apre ricordi, aneddoti e memorie, collegamenti di un passato sportivo, ma non solo, che se ne è andato con il campione argentino.

Uno di questi ricordi porta a Busto Arsizio, dove venne realizzata la prima maglia del Napoli indossata dal diez di Villa Fiorita nella stagione 1984/85, dopo il complicato passaggio dal Barcellona agli azzurri del presidente Ferlaino.

La maglia, sponsor Cirio, era realizzata dalla Ma.Ma.Bu – Maglificio Manifattura Bustese del patron Antonio Formenti. Lo ha ricordato sul proprio profilo Facebook l’europarlamentare leghista Isabella Tovaglieri.

La maglia della serie “Linea Time” è quella che El Pibe de Oro indossò nel suo primo anno a Napoli. In tanti si ricordano la maglia marchiata NR con cui la squadra partenopea vinse i due scudetti e la Coppa Uefa, molti meno hanno in mente la divisa made in Busto Arsizio: la prima maglia tradizionale azzurra, con colletto a “V” e maniche rigate di bianco e azzurro e la seconda, e quella da trasferta, bianca, anche quella col colletto a “V” rigato, sono dei veri e propri oggetti di culto per i collezionisti.

Generica 2020

ALTRI ANEDDOTI E RICORDI

Il sindaco di Bodio Lomnago, nipote del massaggiatore: “Io, bambina sulle ginocchia di Maradona”

Il ricordo dei compagni di squadra di Maradona: “Grande giocatore e amico sempre disponibile”

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.