Antonella Clerici e Sergio Barzetti portano su Rai Uno il risotto con i bruscitti

La commozione della popolare conduttrice legnanese nel ritrovare i sapori di quando era bambina. La ricetta è andata in onda nel programma "E' sempre mezzogiorno"

antonella clerici sergio barzetti

Il piatto per eccellenza della tradizione culinaria bustocca, i celebri bruscitti, si è preso per un giorno la scena nazionale grazie allo chef malnatese Sergio Barzetti e ad Antonella Clerici che all’interno della sua trasmissione su Rai Uno (“È sempre mezzogiorno”) ha voluto proporre una ricetta particolare.

In questo caso i bruscitti sono stati utilizzati per un gustoso risotto preparato da Barzetti, una pietanza che ha ricordato alla popolare conduttrice la propria infanzia in quel di Legnano, la sua città di origine. Clerici si è anche commossa, ripensando al passato, e per l’occasione ha indossato il collare del Magistero dei Bruscitti di Busto Grande, l’associazione che ha codificato la ricetta “ufficiale” dei bruscitti e che ne difende la tradizione.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Video

Antonella Clerici e Sergio Barzetti portano su Rai Uno il risotto con i bruscitti 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.