Il futuro della scuola, il Pd varesino: “Organizziamo la riapertura, non possiamo commettere gli stessi errori”

Riceviamo e pubblichiamo le riflessioni del circolo Pd della città di Varese sul tema del futuro della scuola

scuola coronavirus ripartenza

Riceviamo e pubblichiamo le riflessioni del circolo Pd della città di Varese sul tema del futuro della scuola


La scuola è una priorità per il Partito Democratico e lo è anche per il nostro circolo. Lo è oggi e lo dovrà essere, ancor di più, domani. Il Covid non ha generato i problemi del nostro sistema educativo, ma li ha fatti emergere in modo dirompente. Per risolvere le criticità è necessaria una svolta: cioè il passaggio da una gestione emergenziale a una programmazione periodica, tempestiva e debitamente finanziata.

Un primo passo è la riapertura delle scuola secondarie di secondo grado considerando i tre principali fattori che incidono negativamente sulla vita scolastica: i comportamenti individuali, la tenuta del sistema sanitario e il funzionamento dei trasporti. Se per il primo punto il governo ha attuato provvedimenti legislativi chiari, negli altri aspetti emerge il ruolo fondamentale di Regione Lombardia.

Sulla sanità ci siamo già espressi più volte: la disponibilità di tamponi per studenti e personale scolastico è stata insoddisfacente e i tempi di attese indegni per la Regione più produttiva d’Italia.

A questo tema va aggiunto quello della mobilità: i trasporti pubblici, tra settembre e ottobre, non hanno avuto il potenziamento necessario per consentire il rispetto della normativa anticovid e per ridurre la diffusione del contagio. La soluzione prospettata ad oggi è la flessibilità dell’orario scolastico, senza – purtroppo – realizzare concretamente un aumento delle risorse sul settore dei trasporti. La Didattica a Distanza – utilizzata come soluzione rapida per ridurre i contagi – non può essere la soluzione definitiva: è necessario riportare i ragazzi e le ragazze nei nostri istituti superiori. Per farlo, però, servono condizioni di vera sicurezza.

Come Partito pensiamo sia utile proporre a Regione Lombardia, in modo costruttivo e propositivo, alcune idee utili per la ripartenza, soprattutto nel campo dei trasporti. Quest’ultimo tema è per noi prioritario se vogliamo riportare gli adolescenti nelle nostre scuole. Come stabilisce il DPCM deve essere il Prefetto a coordinare il tavolo, a cui devono partecipare le varie istituzioni territoriali (Regione, Province, Comuni e Ambiti), per l’organizzazione di un sistema di trasporto pubblico sicuro. Per noi è fondamentale sincronizzare gli orari di ingresso e uscita – che devono essere scaglionati – con le corse del trasporto pubblico e, laddove necessario, intervenire per raddoppiare le corse. Non possiamo permetterci di commettere gli stessi errori del passato: prima di riaprire le scuole è necessario avere condizioni di sicurezza sui trasporti. Altrimenti ritorneremo al punto di partenza. Per garantire un rientro in sicurezza è fondamentale agire al più presto sugli aspetti organizzativi: non possiamo vanificare, ancora una volta, gli sforzi dei nostri istituti per garantite una didattica inclusiva. In presenza».

Ringrazio dell’attenzione e saluto cordialmente
Luca Carignola
segretario PD Varese

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.