Incendio a piazzale Sefro di Albizzate, in fiamme del materiale accatastato fuori da un capannone

Avvistata la colonna di fumo, che in un primo momento aveva destato allarme, sono intervenuti i lavoratori della zona, tra i quali il sindaco Mirko Zorzo, che con una canna sono riusciti a fermare l'estensione delle fiamme prima dell'arrivo dei vigili del fuoco

incendio albizzate

Un piccolo incendio si è sviluppato all’interno di un deposito che si affaccia su piazzale Sefro ad Albizzate. Intorno alle 10.30 è stata notata una colonna di fumo che si alzava tra alcuni materiale depositati all’esterno di un capannone. A prendere fuoco alcuni materiali di scarto accatastati.

Capita la situazione, che in un primo momento aveva destato allarme, sono intervenuti i lavoratori della zona, tra i quali il sindaco Mirko Zorzo (nella foto), che con una canna sono riusciti a fermare l’estensione delle fiamme prima dell’arrivo dei vigili del fuoco, intervenuti poi per mettere in sicurezza l’area.

Il capannone si trova a pochissima distanza dalla via Marconi, luogo già segnato dal crollo e dalla tragedia dello scorso giugno.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.