“Moto solidale”: quando l’aiuto ai bisognosi arriva con il rombo del motore

Il Motoclub Gemonio ha partecipato alla raccolta benefica organizzata dal settore bikers della FMI Lombardia. Intanto in paese prosegue per un weekend l'iniziativa della "Scatola di Natale"

progetto moto solidale motoclub gemonio caritas

Cosa ci fanno nove motoclub sparsi un po’ in tutta la Lombardia accanto a nove realtà sociali, espressione dei medesimi territori? La risposta è in due parole, “Moto solidale”, un progetto nato la scorsa estate in seno al settore bikers (la cosiddetta Sezione Custom) della Federmoto regionale, che ha permesso una raccolta fondi da destinare – sottoforma di buoni spesa – ai più bisognosi.

Un’esigenza rilevata proprio nell’anno della pandemia che ha reso ancora più difficile la vita a chi, dalla vita, ha ricevuto poco. Per questo motivo i bikers – coordinati dai tre referenti regionali Mattia Bodini, Raffaele De Nicola e Stefano Guglielmelli – si sono attivati attraverso un rete di club, ognuno dei quali ha aderito e scelto un’associazione tramite la quale destinare gli aiuti.

In provincia di Varese un esempio è arrivato dal Motoclub Gemonio (di cui Bodini è il presidente) che ha aderito all’iniziativa e ieri – mercoledì 9 dicembre – ha consegnato la busta con gli aiuti alla Caritas parrocchiale. La breve e (forzatamente) ristretta cerimonia è avvenuta in biblioteca alla presenza di alcuni soci del motoclub, del parroco don Silvio Bernasconi, di una rappresentante della Caritas locale ma anche del sindaco Samuel Lucchini, perché è stata l’amministrazione comunale a fare da tramite tra le due realtà attive in paese e a coordinare gli aiuti.

«Il progetto ha permesso di raccogliere circa 5mila euro su base regionale – spiega Mattia Bodini a VareseNews – cifra che è stata distribuita dai nove motoclub aderenti ad altrettante realtà sociali, attive sugli stessi territori dei club. Una iniziativa che ci ha soddisfatto molto e che ha permesso a noi organizzatori di avviare una macchina, comprensiva della “solita” parte burocratica, che servirà anche in futuro per dare vita a questo tipo di attività. Siamo contenti che la FMI regionale abbia dato spazio a “Moto solidale” e felici che piccoli gesti da parte dei nostri associati possano aiutare chi ha più bisogno anche nei nostri paesi».

GEMONIO, UN ALTRO WEEKEND PER LE “SCATOLE DI NATALE”

L’iniziativa “Moto solidale” si va ad affiancare a un’altra bella idea adottata a Gemonio in questi giorni, quella della “Scatola di Natale” per i più bisognosi alla quale il Comune ha deciso di aderire. Partecipare è semplice: si tratta di mettere in una comune scatola di scarpe alcuni oggetti, impacchettarla e consegnarla in biblioteca sabato o domenica. All’interno gli oggetti richiesti sono una “cosa calda” come guanti, sciarpa o cappello, un passatempo come libri, colori, quaderni, piccoli giochi, un dolce non deperibile, un prodotto di bellezza o da bagno e un biglietto o disegno di auguri; è bene segnalare età e sesso del destinatario (bambino, bambina, giovane, donna o uomo).
Nel fine settimana passato, molte famiglie hanno già aderito: ora si replica sabato 12 (orario consegna 9,30-11,30 e 16-18) e domenica 13 (10-12 e 16-18), sempre nella Biblioteca che si trova in via Rocco Cellina, all’interno del complesso del Municipio.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.