Il PD chiede che si apra il confronto sulla riforma della Sanità

Dopo 5 anni di sperimentazione il segretario regionale Vinicio Peluffo e il capogruppo in Regione Fabio Pizzul chiedono che si proceda a una profonda rivisitazione

pirellone

«La sperimentazione della riforma sanitaria regionale del 2015, voluta dalla precedente giunta leghista, scade in questi giorni. I mesi di pandemia hanno chiaramente dimostrato le falle di quella legge e, in generale, di un’impostazione della sanità lombarda in vigore da diversi anni. Ora è il momento di avviare ufficialmente il cantiere di una riforma vera nella quale in Consiglio regionale e in commissione Sanità deve aprirsi una discussione profonda e senza sconti. Da alcune settimane il progetto del Partito Democratico è già sul tavolo, aperto ai contributi e al confronto di tutti e vogliamo portare quanto prima la discussione nelle sedi decidenti. Le storture che hanno aggravato gli effetti del Covid in Lombardia, come lo smantellamento della medicina territoriale e una gestione non ben coordinata tra i diversi comparti del sistema, devono essere finalmente superati, per il bene dei lombardi.”
Lo dichiarano per il Pd lombardo il segretario regionale Vinicio Peluffo e il capogruppo in Regione Fabio Pizzul.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.