Ristabiliti i treni tra Italia e Svizzera, Orsenigo (Pd): “Ottimo risultato”

Le dichiarazioni del consigliere regionale PD Angelo Orsenigo

tilo treni

Ecco una buona notizia sulla questione dei treni tra Italia e Svizzera. Il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli ha di fatto risolto la sospensione dei collegamenti ferroviari transfrontalieri e presto le corse verranno riattivate con le consuete modalità.

Dopo il confronto di stamane con la controparte elvetica, Simonetta Sommaruga, ecco che il buon senso ha prevalso, ma è stato quanto mai fondamentale la veloce e competente azione del nostro ministro, sollecitato prontamente dal consigliere regionale PD Angelo Orsenigo che dichiara: “Ora si è delineata la risoluzione della questione dei convogli tra i territori italiani e svizzeri. Per i prossimi giorni saranno garantiti i servizi e dal fine settimana tutto dovrebbe ripartire con le consuete modalità. Questo è un atto concreto e un ottimo risultato non solo in termini di trasporti, che testimonia la collaborazione attiva e coesa nei rapporti tra i due Paesi confinanti, per la risoluzione delle questioni comuni”.

Nella giornata di oggi si svolta, dunque, una riunione tecnica in videoconferenza, alla quale hanno partecipato, oltre al MIT, i rappresentanti del Ministero dell’Interno, delle società ferroviarie italiane ed elvetiche. Durante la riunione sono state approfondite e individuate le soluzioni organizzative per assicurare il rispetto delle misure anti-covid e la continuità del servizio di trasporto che nei prossimi giorni tornerà gradualmente alla normalità. Le modalità operative verranno definite attraverso un decreto interministeriale.

Le ferrovie elvetiche riprogrammeranno il servizio regionale che tornerà regolare entro il fine settimana, con 171 collegamenti tra Canton Ticino e Lombardia, effettuati dalla società TILO (società partecipata al 50% Trenord-FFS). In particolare: verso Como-Milano da domani i pendolari frontalieri potranno cambiare treno nella stazione di Chiasso, dove si attestano le corse italiane e svizzere; verso Varese, invece, si dovrà attendere la riattivazione del servizio da parte delle ferrovie elvetiche.

Si mette così un punto su una situazione che aveva allarmato tutti i frontalieri e i viaggiatori che si trovano a dover attraversare i due territori. “Ancora una volta è prevalsa la politica del fare, che cerca sempre di dare risposte efficaci e rapide” conclude il consigliere regionale dem Angelo Orsenigo. Restano, invece, ferme al palo le polemiche degli altri.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.