Si dimette l’assessore al Bilancio di Olgiate Olona Angela Di Pinto ma la giunta Montano va avanti

Le dimissioni sono arrivate alcuni giorni fa dopo un periodo di tensione con il resto della lista che sostiene il sindaco: "Decisione sofferta che non scalfisce l'unità della lista Paese da Vivere"

angela di pinto assessore olgiate olona

Da diversi giorni le acque della lista che sostiene il sindaco Montano sono agitate. A scatenare la tempesta sono state le dimissioni dell’assessore al Bilancio Angela Di Pinto, arrivate con una lettera in cui mette nero su bianco i problemi emersi negli ultimi mesi in seno a Paese da Vivere.

Incomprensioni, mancanza di dialogo e condivisione sarebbero le motivazioni espresse nella missiva di cui si narra sulle chat dei gruppi politici. Alla base ci sono anche questioni di scelte politiche che, tuttavia, non hanno minato il rapporto di stima tra la Di Pinto e la maggioranza al punto che l’assessore dimissionario non è uscita dal gruppo Paese da Vivere.

In riferimento alle dimissioni il gruppo consiliare Paese da Vivere, compresa Angela Di Pinto, intendono fare alcune precisazioni su quanto emerso fino ad ora:

«Nella dialettica politica usuale all’interno di un gruppo ove regni l’obiettivo principe di essere al servizio della cittadinanza e la condivisione di ogni singolo progetto operativo è fisiologico che un sereno e franco confronto possa portare, in taluni momenti, a criticità che non sempre trovano una immediata sintesi condivisa. Le discussioni e i confronti, anche talvolta aspri, sono e devono essere la linfa vitale di un gruppo che si impegna per la comunità. Ed è proprio attraverso un costruttivo confronto che abbiamo voluto coglierne soprattutto la sfumatura positiva, in quanto ogni momento di crisi può trasformarsi in un’opportunità e in un presupposto per il miglioramento e una ripartenza. La stima reciproca, la professionalità e lo spirito di dedizione hanno sempre contraddistinto il nostro gruppo e rimangono alla base. È opportuno sottolineare che il rispetto dei ruoli e delle posizioni di ognuno e, prima ancora, delle persone non è mai venuto meno all’interno del gruppo Paese da vivere che è sempre più vivo e vitale e vuole proseguire unito in questo particolare momento storico in cui le emergenze sanitarie, economiche e sociali impongono ancora di più la dedizione, l’impegno e l’entusiasmo che da sempre caratterizza l’operato di Paese da vivere. Sulle strumentalizzazioni politiche e le enfatizzazioni di taluni, riteniamo di non rispondere perché si commentano da sole».

Per quanto riguarda il nome del nuovo assessore, per ora dalla maggioranza esce solo un identikit: «Dovrà essere una donna e dovrà avere competenze tecniche e politiche» – soprattutto politiche.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.