Il 2021 di Mai Paura onlus è ricco di eventi: “Porteremo ancora divertimento e libertà”

L'associazione, attiva dal 2019 grazie all'impegno di Emanuela Bossi, si occupa di ragazzi e adulti malati oncologici e con disabilità, dando loro la possibilità di vivere esperienze emozionanti

mai paura onlus

Si è svolta oggi, giovedì, la presentazione del ricco programma di attività ed eventi che Mai Paura Onlus ha preparato per il 2021, con l’intervento della presidente dell’Associazione dottoressa Emanuela Bossi, del sindaco di Busto Arsizio Emanuele Antonelli e dell’assessore all’Inclusione Sociale Osvaldo Attolini.

L’associazione, attiva dal 2019 grazie all’impegno della nota farmacista bustocca, si occupa di ragazzi e adulti malati oncologici e con disabilità, dando loro la possibilità di vivere esperienze emozionanti che ridanno fiducia e speranza proprio quando il buio sembra vincere sulla luce. Nel 2020, nonostante la pandemia, la grande forza dell’associazione e di tutte le realtà ad essa collegate ha permesso a tanti bambini, ragazzi e adulti di sentire la forza della vita tornare a pulsare forte grazie alle tante esperienze e professionalità che hanno voluto appoggiare il sogno della dottoressa Bossi.

Mai Paura, nemmeno della pandemia. Un anno vissuto al fianco dei malati

Ecco cosa c’è in programma per il 2021. Si parte a febbraio con la prima uscita per bambini e ragazzi malati oncologici e con disabilità: una giornata all’aria aperta, dove lasciar scorrere liberamente l’adrenalina e condividere indimenticabili momenti di divertimento e spensieratezza sulla neve delle piste da sci.

Si procede a marzo con il progetto “Ciak si gira”, iniziato lo scorso anno in collaborazione con le attività commerciali del territorio e che ha visto i ragazzi oncologici e con disabilità diventare “attori per un giorno”, protagonisti delle riprese effettuate da Matteo Ballardi e Federica Crippa di Cactus Production e montate dagli studenti dell’Accademia Cinematografica “Michelangelo Antonioni” di Busto Arsizio: il cortometraggio sarà proiettato durante l’edizione 2021 del BAFF, il prestigioso Busto Arsizio Film Festival.

Ad aprile, Mai Paura riporterà a Busto la splendida esperienza di vita della ballerina e scrittrice Simona Atzori, che si racconterà nell’appuntamento intitolato “La bellezza di ognuno di noi sta nella propria diversità”.

In estate si terrà l’emozionante iniziativa open air “Prendi il largo con Daniela”, in cui i ragazzi con patologie oncologiche e con disabilità saranno accompagnati e guidati da esperti velisti in una traversata in barca a vela sul Lago Maggiore con un ospite d’eccezione. L’evento sarà dedicato alla dottoressa Daniela Di Natale, sorella del dottor Marco Di Natale, – coorganizzatore dell’evento -, prematuramente scomparsa nel 2020.

Vanni Oddera e la sua Mototerapia saranno protagonisti dell’autunno Mai Paura: a settembre, infatti, si svolgerà l’emozionante “Salta la cena!”, un momento conviviale di “Power-Charity” sotto le stelle e a lume di candela, organizzato in mezzo agli aerei di “Volandia-Parco e Museo del Volo”. Durante la serata, il Campione Mondiale di Motocross Freestyle ed il suo team si esibiranno in salti acrobatici mozzafiato, letteralmente sopra la testa dei partecipanti. Visto il successo della prima edizione e della Mototerapia Take Away 2020, verrà anche proposto “Prendi il volo 2”, una riedizione dell’evento ospitato da Volandia per far rivivere ai ragazzi l’emozione e l’adrenalina del vento in faccia, grazie al percorso terapeutico-emozionale portato con successo nei reparti oncologici degli ospedali da Vanni Oddera.

Ad ottobre, mese tradizionalmente dedicato alla prevenzione oncologica femminile, ancora una volta al centro ci sarà “la persona”, con tutti i cambiamenti che la riguardano e che la accompagnano quando deve affrontare il decorso della malattia, con l’obiettivo di ritrovare e conservare la propria femminilità: in quest’ottica, sarà organizzato il “Defilè delle Donne in Rosa”, sfilata nella quale le pazienti oncologiche porteranno in passerella la loro resilienza e i loro sorrisi.

Il delicato argomento del Testamento Biologico e delle Cure Palliative sarà invece affrontato in novembre, con delicatezza, rispetto e verità nell’appuntamento intitolato “La complessità della libertà”, grazie all’intervento di professionisti specializzati che sapranno accompagnare chi li ascolterà nella comprensione di un argomento molto difficile e di un momento così importante per il paziente e per i suoi familiari.

Per concludere l’anno, Mai Paura Onlus organizzerà un “Unconventional Charity Party” a tema anni ‘80, una festa che riunirà sostenitori ed amici dell’Associazione e in cui spensieratezza e sana follia si uniranno a solidarietà ed impegno per divertirsi insieme ai ragazzi oncologici e con disabilità.

Emanuela Bossi, presidente di Mai Paura Onlus ha commentato: «Mai Paura esce dal 2020 con un bilancio positivo, nonostante lo tsunami covid, questo perché siamo riusciti a portare momenti di libertà, divertimento e adrenalina a tante persone.
Non possiamo non ringraziare tutti coloro che ci hanno dato dimostrazione di ascolto, generosità e condivisione d’intenti.
Il mondo si è fermato, ma c’è un mondo che merita la nostra più totale attenzione perché in grande sofferenza ed è quello delle Associazioni duramente colpite da questa emergenza, totalmente bloccate nelle loro possibilità di confronto, relazioni e contatti di qualsiasi tipo e questa è una voragine immensa per i ragazzi e per i loro educatori e famigliari, disperati perché sanno quanto siano importanti tutte queste cose. Lo sono per chiunque ma per questi ragazzi molto di più».

Tra queste associazioni vi sono: Ability apnea, Aias, L’Alveare, Triade SOS Autismo, Team Down, Fondazione Giacomo Ascoli, Blue Family Onlus, Cuffie Colorate, Anfass, Fondazione Zaccheo, Lilt Sezione Varesina, Busto Arsizio Aiuta, Liberi di Crescere, Amici di Sonia e delle Comunità Residenziali Il Piccolo Principe, Progetto Pollicino e il Girotondo.

Il sindaco di Busto Arsizio Emanuele Antonelli ha dichiarato: «L’Amministrazione non può non essere vicina a un progetto di questa portata. Mai Paura ha avviato un percorso a cui nessuno aveva mai pensato e che permette a tanti ragazzi di vivere emozioni che altrimenti non avrebbero mai potuto provare. Ringrazio la dottoressa Bossi, i suoi collaboratori, gli sponsor e sono certo che, oltre agli eventi in programma per l’anno prossimo, ne hanno già in mente altri per i prossimi 10 anni!»

«Mi auguro che l’ospite indesiderato che è con noi da un anno ci permetta di realizzare questo ricco programma – ha affermato l’assessore all’Inclusione Sociale Osvaldo Attolini -. Mai paura è lo slogan di cui abbiamo più bisogno in questo momento, insieme alla parola coraggio, anche il coraggio di stendere programmi che forse non si potranno realizzare. Questa realtà ci educa a cogliere i bisogni dei più fragili, la loro necessità di relazione, incontro e di essere accolti come essere umani».

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.