Al via la campagna vaccinale anti Covid in Humanitas Mater Domini

Prima dose vaccinale a 36 operatori tra medici infermieri e OSS che lavorano con i pazienti Covid

vaccinazione

Ha preso il via in Humanitas Mater Domini il V-day con la vaccinazione dei primi 36 sanitari che, tra medici, infermieri e OSS, oggi hanno ricevuto la prima dose del vaccino anti-Covid.

Il primo gruppo ha incluso professionisti impegnati nelle procedure ad alto rischio di
contagio e ovviamente quelli particolarmente esposti al virus, come le équipe che prestano
servizio nei reparti Covid, in Terapia Intensiva ed in Pronto Soccorso.

Nei prossimi giorni le vaccinazioni saranno estese a tutti i professionisti ed allo staff dell’ospedale: «Il nuovo anno è iniziato con una grande opportunità: vaccinarsi e poter così dare una svolta ed un segnale di speranza nell’affrontare questa difficile pandemia. I primi sanitari hanno colto con entusiasmo e anche commozione questa possibilità e, a mano a mano che arriveranno le dosi, nei prossimi giorni continueremo a vaccinare tutti i professionisti» commenta la dottoressa Simona Sancini, Direttore Sanitario di Humanitas Mater Domini.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.