Antonio Marano direttore commerciale della Fondazione Milano Cortina 2026

Dal 2016 è stato Presidente di Rai Pubblicità, ruolo che ha lasciato dal 1 gennaio. L’obiettivo di raccogliere 500 milioni di euro di sponsorizzazioni domestiche

antonio marano foto wikipedia

Sarà nella mani di un varesino l’obiettivo della Fondazione Milano Cortina 2026 di raccogliere 500 milioni di euro di sponsorizzazioni domestiche per le Olimpiadi Italiane. (Foto Wikipedia)

Antonio Marano, nato in Puglia ma trasferitosi ai piedi del Sacro Monte da ragazzo, ha lasciato dal 1 gennaio 2021 il ruolo di presidente di Rai Pubblicità, che portava avanti dal 2016.

Ora la sfida olimpica, con l’obiettivo ben consolidato – e ambizioso – da centrare. «L’esperienza e le competenze di Antonio Marano, a cui va il benvenuto di tutti noi, sono e saranno un valore aggiunto per il Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici e Paralimpici italiani – ha dichiarato Vincenzo Novari, Amministratore Delegato della Fondazione -. Con il suo ingresso si fa sempre più concreta l’ambizione di realizzare dei Giochi pienamente sostenibili non solo dal punto di vista ambientale e sociale, ma anche economico».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.