Dall’Inps in arrivo i primi 70 milioni del Fondo competenze per investire sul capitale umano

I pagamenti inizieranno il 18 gennaio. Le istanze ad oggi approvate sono 125, con 53 mila lavoratori coinvolti

formazione a distanza

L’Inps a partire dal 18 gennaio inizierà il pagamento dei contributi del Fondo nuove competenze. I primi 70 milioni di euro saranno dunque accreditati alle aziende, un’operazione che coinvolge 53 mila lavoratori per oltre 5 milioni di ore di formazione.

Si tratta di un’opportunità notevole per rilanciare il mondo del lavoro offerta dal Fondo inserito nel Decreto Rilancio,  i datori di lavoro potranno approfittare di un consistente stanziamento di fondi per investire sul loro capitale umano e aprirsi a concrete opportunità di crescita.

Dopo la stipula della convenzione fra Anpal (Agenzia nazionale politiche attive lavoro) e Inps avvenuta lo scorso dicembre, è partita dunque l’erogazione alle imprese dei contributi stanziati dal Fondo Nuove Competenze. Questa prima erogazione corrisponde ad un’anticipazione del 70% del costo del lavoro del personale coinvolto in percorsi di sviluppo delle competenze stabiliti dagli accordi collettivi stipulati dai datori di lavoro con le associazioni sindacali.

Le istanze ad oggi approvate sono 125, con 53 mila lavoratori coinvolti dai percorsi di sviluppo delle competenze per un numero complessivo di ore di formazione di oltre 5 milioni. Il Fondo nuove competenze è stato istituito dal decreto-legge n. 34 del 19 maggio 2020 (art. 88, comma 1) al fine di favorire l’innalzamento del capitale umano nel mercato del lavoro, offrendo ai lavoratori l’opportunità di acquisire maggiori competenze e alle imprese il sostegno nel processo di adeguamento ai nuovi modelli organizzativi e produttivi determinati dall’emergenza epidemiologica in atto.

La dotazione complessiva del Fondo è pari a 730 milioni di euro: 230 milioni a valere sul Programma operativo nazionale sistemi di politiche attive del lavoro e 500 milioni di euro di risorse nazionali. L’accesso ai contributi è curato da Anpal mentre Inps provvede alla loro erogazione.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.