Dare fiducia alla clientela conviene. La Raelcon di Laveno cresce del 30%

In un momento di sfiducia generale l'azienda, specializzata nella distribuzione di accessori e componenti elettronici di consumo, ha aiutato i propri clienti rimandando i pagamenti che gli stessi avevano in sospeso

Economia generiche

La Raelcon, azienda di Laveno Mombello specializzata della distribuzione di accessori e componenti del settore dell’elettronica di consumo, nonostante il Covid nel 2020 ha registrato una crescita del fatturato del 30% , a fronte di una crescita media del 5-6%.  (Foto la Voce Bcc)

Nata nel 1996 per volontà della famiglia Osti, la Raelcon srl di Laveno Mombello ha avuto due vite. Fino al 2012 l’unica attività era quella di rappresentanza per aziende leader nel settore di accessori e ricambi come Philips e Whirlpool. Da quel momento in poi ha iniziato ad acquisire brand storici, come AEV (Apparecchiature Elettroniche Varesine), attivo nel settore della ricezione dei segnali televisivi a livello regionale, Matsuyama,   Global, conosciuto per i set top box e di EWIG, dedicato alla produzione di strumenti da laboratorio per la saldatura. Tutti marchi semisconosicuti al grande pubblico, ma noti da anni all’interno dei professionisti del settore B2B.  «Oggi Raelcon conta circa 4.000 referenze gestite da un magazzino semi automatizzato, che nel corso degli anni si è implementato sempre di più», precisa Fabio Osti, presidente del consiglio di amministrazione.

L’ultima novità apportata dalla pmi varesina, che attualmente conta una quindicina di dipendenti, è l’apertura lo scorso febbraio, in piena emergenza Covid, di una nuova divisione dedicata ai prodotti per la protezione personale, Raelcon Healt Care division. Ed è proprio al termine di un anno così difficile e sfidante che l’azienda ha realizzato un inatteso +30% nel fatturato, passando da 4,3 a 5,7 milioni di euro. «Non ce lo saremmo mai aspettati – spiega Osti –. Quando abbiamo iniziato l’attività di rilancio di marchi e prodotti dismessi nel 2012, partivamo da un fatturato annuo di 500mila euro. Con una crescita che si attestava ogni anno tra il 5 e il 6%. Dopo il primo lockdown di marzo ci siamo accorti che i numeri erano cresciuti in maniera importante: credevamo si trattasse di un fatto momentaneo, ma in realtà abbiamo continuato a crescere per tutto il resto del 2020».

Secondo l’amministratore delegato di Raelcon, le ragioni di tale incremento vanno ricercate in tre fattori: nonostante le chiusure preannunciate, l’azienda di Laveno Mombello non ha bloccato le importazioni dei materiali dall’estero, ha aiutato i propri clienti rimandando i pagamenti che gli stessi avevano in sospeso. Un atteggiamento positivo, in un contesto generale di sfiducia e incertezza, che ha consolidato e valorizzato il legame con la clientela, che a sua volta ha ben gradito questa attenzione. Infine, il ruolo fondamentale giocato dalla selezione di famiglie di prodotti di largo consumo, fatta nel corso degli anni, che in questa situazione di confinamento forzato si è rivelata vincente.

«Mi hanno preso tutti per matto – racconta Osti –  quando ho deciso di far arrivare comunque i materiali, pagandoli in anticipo e, per giunta, permettendo ai clienti una dilazione del pagamento: sembrava un disastro annunciato e invece questa vicinanza mostrata nei confronti della nostra clientela  è risultata vincente».

La Raelcon lo scorso anno ha fatto investimenti creando una nuova divisione e assumendo tre nuovi collaboratori. Dunque per il 2021 l’azienda prevede un’ulteriore crescita. «L’investimento è un passaggio fondamentale per rimanere competitivi – conclude Osti –  quanto lo è il web per essere in grado di mantenere un determinato livello di servizio. Quello che ci preoccupa è che si possa verificare una riduzione dei consumi, anche drastica, nel momento in cui terminerà lo stato di crisi, ancora in atto. Al momento viviamo in una sorta di bolla e fino a quando le cose non cambieranno, i nostri numeri rimarranno costanti o in crescita».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.