Due anni fa l’incendio sul Monte Martica: una settimana di fuoco che bruciò 400 ettari di bosco

L'incendio scoppio il 3 gennaio del 2019 e ci volle una settimana per riuscire a domarlo definitivamente.

La cavalleria dal cielo

Era un giovedì tranquillo, come dovrebbe essere ogni 3 gennaio. Ma quel 3 gennaio del 2019 tranquillo non lo fu per niente. Erano da poco passate le 17, infatti, quando i telefoni del centralino del Vigili del Fuoco iniziarono a suonare per segnalare lo scoppio di un incendio sulla Martica. Due parole -incendio e Martica- che hanno drammaticamente segnato le cronache di quell’inizio anno per un’intera settimana. 

Galleria fotografica

Martica, dopo l'incendio - foto di Luca Zulianello 4 di 7

La grande battaglia contro il fuoco è partita venerdì 4, alle prime luci del mattino: canadair ed elicotteri hanno iniziato a bombardare di acqua il monte mentre gli uomini a terra costruivano linee tagliafuoco per arginare la corsa delle fiamme. A fine serata il fronte del fuoco era ancora molto esteso e così sia sabato che domenica la guerra è continuata. Centinaia di volontari dell’antincendio boschivo, della protezione civile e gli uomini dei vigili del fuoco hanno lottato per contenere il fuoco. Domenica, a fine giornata, in tanti avevano pensato di aver sconfitto il fuoco ma la notte si è riscatenato l’inferno. Il vento che ha iniziato a soffiare sui 200 ettari che erano stati già attraversati dall’incendio -impossibili da bonificare in una sola giornata- ha riacceso i focolai e quando lunedì mattina il sole è sorto la Valganna era ancora in fiamme.

Ci vollero altri tre giorni di lavoro, altro sudore versato da pompieri e volontari dell’antincendio boschivo, altri voli del canadair e altri lanci degli elicotteri per avere finalmente la meglio sulle fiamme. Quando il fuoco fu definitivamente sconfitto aveva percorso circa 400 ettari di bosch tra due valli, causando ferite che non si sono ancora rimarginate. Un incendio che sarebbe stato causato da un’imprudenza che avrebbe causato un innesco accidentale e la cui dinamica sarà chiarita da un processo iniziato lo scorso anno.

L’incendio sul Monte Martica è stata anche l’occasione per vedere la faccia dell’Italia migliore, quella fatta non solo dai volontari che hanno spento il fuoco ma anche di tutti quelli che si sono rimboccati le maniche per dare un aiuto, anche piccolo. Tante storie si sono incrociate nel campo base delle operazioni di spegnimento e qui ve ne abbiamo raccontata qualcuna.

Potete ripercorrere tutto quello che è successo in quelle giornate con i lavori dei nostri giornalisti raccolti sul campo e che sono raccolti, giorno dopo giorno, nella sintesi qui sotto

La settimana di fuoco sul Monte Martica è finita: “Incendio spento”

Marco Corso
marco.corso@varesenews.it

Cerco di essere sempre dove c’è qualcosa da raccontare o da scoprire. Sostieni VareseNews per essere l’energia che permette di continuare a farlo.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Martica, dopo l'incendio - foto di Luca Zulianello 4 di 7

Galleria fotografica

I lavori per la \"linea d\'acqua\" a difesa della Martica 4 di 42

Galleria fotografica

Incendio Monte Martica martedì 8 gennaio 4 di 13

Galleria fotografica

Martica, si lavora alla bonifica 4 di 15

Galleria fotografica

Incendio sulla Martica, foto di Andrea Favarin 4 di 7

Galleria fotografica

Incendio Monte Martica, le foto di Daniele Venegoni 4 di 20

Galleria fotografica

Incendio Monte Martica, le foto di Borserini 4 di 17

Galleria fotografica

Incendio Martica, le foto di Luca Leone 4 di 37

Galleria fotografica

Incendio Martica, le immagini dei vigili del fuoco 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.