Varese News

“Sono due le “Liste Maroni”: una deriva da Lombardia Ideale, l’altra è una pura civica”

A spiegarlo è il rappresentante di Varese Ideale in consiglio comunale Stefano Clerici, a margine dell'incontro del centrodestra

stefano clerici apertura

A margine dell’incontro di ieri sera, che ha confermato il sostegno compatto del centrodestra nei confronti di Roberto Maroni come candidato sindaco di Varese per le amministrative 2021, il rappresentante in consiglio comunale di Varese Ideale Stefano Clerici precisa la questione delle liste civiche a sostegno di Roberto Maroni, che saranno più di una.

«Nel tavolo abbiamo deciso di definire che ci sarà una lista sindaco e una lista civica – spiega Clerici – Abbiamo pensato che chi ha una storia politica è più coerente che stia in una “lista sindaco”, mentre i rappresentanti della società civile è giusto che abbiano un percorso diverso».

Si delineeranno così due liste diverse e complementari: «Una avrà la scritta “Maroni Sindaco”, come era stata la sua lista “Maroni Presidente” all’epoca delle regionali e che poi è diventata “Lombardia Ideale” con le elezioni di Attilio Fontana in regione. Una lista che è stata replicata in tutte le città in cui ci siamo presentati ed è quindi in continuità con il passato. Su questa lista stiamo lavorando noi di Varese Ideale, cercando di aprirla a chi vuole condividere questo tipo di percorso. Intendiamo includere persone pulite che abbiano una storia rispettabile e vogliano mettersi in campo. Non vecchi tromboni della politica, per intenderci».

Mentre invece: «La lista civica, che avrà anch’essa ovviamente un rimando a Maroni Sindaco nel suo logo, sarà una pura lista civica: con commercianti, imprenditori professionisti. A questa sta lavorando Mirko Reto, che è quindi il suo referente»

Si tratta di un percorso «Che ha fatto anche Galimberti, e che nel 2021 è diventato ormai fondamentale – spiega Clerici – Perchè ormai i partiti non bastano più. C’è bisogno anche di interlocutori diversi, civici o senza tessere di partiti ma ben radicati nel centrodestra».

Per siglare il nuovo corso di Varese Ideale, è già stata cambiata l’intestazione della pagina Facebook della formazione, anche se non è stato ancora aggiornato il logo: «Non escludo di cambiare denominazione anche in consiglio comunale, come rappresentante eletto» sottolinea il consigliere.

Ora è arrivato il momento di cominciare la campagna, anche se la situazione è perlomeno inusuale: «Per noi in questo momento la situazione è delicatissima – ammette Clerici – Maroni ha ribadito la sua disponibilità e gli auguriamo di essere in forma a breve: anche se comunque, da quello che si vocifera, le elezioni si potrebbero tenere più tardi, in autunno. Una notizia che ci darebbe piu respiro, ma che ci deve far trovare pronti in ogni caso. Per questo da ieri c’è stata accelerazione, anche se far partire una campagna elettorale in queste condizioni non è facile».

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.