Com’è fatta la nuova mappa Atm della metropolitana e delle suburbane di Milano

È basata soprattutto sulla rappresentazione delle linee suburbane Trenord dentro al sistema di trasporti urbani, con il Passante che diventa una linea "multicolore". Ma le novità sono anche altre

Generica 2020

Arriva la nuova mappa di Atm Milano, ridisegnata anche per rendere più evidenti e comprensibili i collegamenti tra la città di Milano e la sua area metropolitana, che si estende verso le province limitrofe. La nuova resa grafica inoltre segnala già (in costruzione) il tracciato della linea M4.

La nuova mappa “non solo racconta l’evoluzione della città attraverso il potenziamento del sistema di trasporto pubblico, ma testimonia la volontà di connettere i quartieri e le aree fuori città, rendendo gli spostamenti interni e in entrata e in uscita da Milano più sostenibili”, ha scritto il sindaco di Milano (e della città metropolitana) Giuseppe Sala.

Le linee suburbane Trenord nella nuova mappa Atm

Il principale elemento di novità è l’introduzione nella mappa delle linee suburbane S gestite da Trenord, segnalate con diversi colori: la maggior parte di queste linee confluiscono nel Passante, che nella sezione centrale Bovisa-Porta Vittoria appare dunque come una linea multicolore (potremmo chiamarla “linea arcobaleno”, come in altre città). La riconoscibilità del Passante ferroviario come linea urbana è un tema aperto da tempo: nonostante abbia una frequenza di passaggi ormai paragonabile a quella di una metropolitana, è ancora poco utilizzato per spostamenti interni alla città. La mappa invece non rappresenta le linee non coperte da servizi suburbani (ad esempio non compare la stazione Porta Genova).

Nella mappa compaiono ovviamente anche le linee suburbane che toccano l’Alto Milanese e la provincia di Varese: in arancione la linea S5 per LegnanoBustoGallarateVarese, in rosso e porpora le linee S1 e S3 per Saronno. In viola compare anche la S9 Saronno-Seregno-Milano-Albairate: la linea ha oggi un treno ogni 30 minuti e funziona da “Circle line” intorno alla città. C’è la prospettiva di potenziarla come numero di corse, in futuro è prevista anche la nuova stazione Tibaldi nella zona Sud della città.

Mappa Atm Milano: la linea M4

È poi presente il tracciato della futura M4: il primo tronco Linate-Stazione Forlanini dovrebbe aprire a maggio 2021 (cambiando da treno S5 a metro a Forlanini si potrà andare a Linate quasi diretti, da Varese e Alto Milanese). Nel 2022 è previsto di aprire la linea fino a Dateo Passante e nel 2023 a San Babila M1.

La mappa individua chiaramente un centro del sistema di trasporti urbani e suburbani: la stazione di Milano Porta Garibaldi, che ha molta più visibilità di Centrale. È un segnale del nuovo ruolo (anche per i treni Alta Velocità) di Porta Garibaldi, in parallelo con l’intenzione di Rfi-Fs di “alleggerire” la Centrale che è ormai da decenni sovaccarica. Meno evidenti sono le due “stazioni porta” di Milano, vale a dire Rho Fiera e Rogoredo: sono definite “stazioni porta” perché dispongono di diverse linee di trasporto su ferro (suburbane e metro) e, per la maggior parte delle corse, sono la prima stazione che s’incontra arrivando a Milano con l’Alta Velocità.

Mappa Atm Milano: il sistema tariffario

La mappa rappresenta le zone tariffarie: fondino bianco per l’area Mi1 e violetto per l’area Mi3, le due aree raggiungibili con biglietto urbano (che oggi vale anche in alcune località limitrofe fuori dal Comune di Milano, come Rho Fiera, Sesto San Giovanni, Vimodrone, Bollate…).

Le critiche alla grafica della nuova mappa Atm Milano

Tra le critiche alla mappa alcuni hanno citato la poca riconoscibilità di Milano Centrale e Milano Cadorna come hub per il trasporto a medio-lungo raggio. Altri hanno criticato la resa grafica della M2, la lunghissima linea metropolitana che serve l’Est Milano e che invece nella mappa (per ragioni di formato) è rappresentata nella parte alta, come fosse a Nord della città. Infine è stata notata l’assenza dell’aeroporto di Malpensa: infrastruttura molto esterna ai limiti rappresentati dalla mappa (le linee S sono rappresentate fino a Rho Fiera e Bollate), ma che è strettamente legata alla città.

La nuova mappa della metropolitana che viene installata in questi giorni lungo la rete non solo racconta l’evoluzione…

Pubblicato da Beppe Sala su Mercoledì 20 gennaio 2021

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.