La Robur accende il turbo nel finale: Pavia battuta 66-57

Un Allegretti strepitoso (29 punti, 60% al tiro) trascina la Coelsanus al successo, ben spalleggiato da Maruca. Tra gli ospiti, infortunio all'ex Toure

robur et fides coelsanus basket 2021

Un clamoroso parziale di 24-8 negli ultimi 10′ di gioco consegna alla Robur et Fides la terza vittoria stagionale, ottenuta sul parquet amico del Campus ai danni di una Riso Scotti Pavia che aveva condotto a lungo la partita senza però mai riuscire ad assestare il break decisivo. E così è stata la squadra di Saibene a piazzare l’accelerazione giusto nel momento più adeguato, l’ultimo periodo, con un Marco Allegretti tornato protagonista: 29 punti e medie sopraffine (60% sia da 2 sia da 3 punti) per l’ala del 1981. (foto da Facebook)

Nel 66-57 finale ci sono altre due indicazioni che erano già emerse in altre gare recenti: la Coelsanus non è squadra di grandi bottini ma allo stesso tempo propone una difesa capace di raffreddare le mani degli avversari. Era già accaduto con la capolista Vigevano (ma in quella occasione l’attacco gialloblu era stato assai deficitario), è successo anche con Pavia che aveva appena valicato quota 80 nella vittoria su Fiorenzuola.

Va anche detto che gli ospiti hanno perso per infortunio l’atteso ex di turno Momo Touré, uscito in barella nel secondo periodo dopo appena 9′ trascorsi in campo. Senza il play cresciuto proprio a Varese, la Riso Scotti non è riuscita – sul lungo periodo – a mantenere un vantaggio che era riuscito a lievitare proprio a cavallo dell’intervallo lungo. La Coelsanus era infatti partita meglio (14-9 al 10′) ma aveva perso il comando delle operazioni dopo un parziale ospite arrivato verso la fine della seconda frazione.

Dopo il riposo fiammata di Pavia con Piazza e Torgano: Robur costretta a scivolare indietro sino al -14, campanello d’allarme dopo il quale sono stati Allegretti e Maruca a reagire in prima persona. Ridotto a 7 lunghezze il gap sulla terza sirena, la Coelsanus ha quindi scatenato un ultimo quarto da applausi: le triple di Allegretti e Maruca e il canestro di Ivanaj hanno propiziato un riaggancio presto seguito dal sorpasso varesino. “Alle”, torrido, regala anche un allungo al quale Rossi è l’ultimo a opporsi, ma proprio il lungo pavese chiude suo malgrado la partita con un’espulsione dopo alcune proteste. Quando però, ormai, i gialloblu erano vicinissimi allo striscione di arrivo.

Il successo interno permette alla Coelsanus di chiudere il girone di andata a quota 6 punti con un record di 3 vittorie e 4 sconfitte (ricordiamo che il torneo è stato ridisegnato a causa della pandemia: ogni raggruppamento in questa fase conta solo 8 squadre). Il ritorno inizierà sabato 23 da Piadena contro una MgKVis che naviga nelle stesse acque dei roburini.

Coelsanus Robur et Fides Varese – Riso Scotti-Punto Edile Pavia 66-57
(14-9, 23-26; 42-49)

Robur: Allegretti 29 (6/10, 3/5), Maruca 12 (1/1, 2/4), Ivanaj 8 (1/4, 1/2), Calzavara 6 (2/7, 0/2), Antonelli 6 (2/3, 0/2), Trentini 3 (0/3, 1/1), Gergati 2 (1/4, 0/4), Albique, Boev (0/1). Ne: Veronesi e Magugliani.
Note Robur. Tiri liberi: 19 / 25 – Rimbalzi: 35 6 + 29 (Riccardo Antonelli 9) – Assist: 10 (Andrea Calzavara 5).

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.