A Legnano arrivano 600mila euro per la mobilità sostenibile, non passano Varese e Gallarate

Il comune legnanese si è classificato al tredicesimo posto a livello nazionale, per rete ciclabile, bonus e comunicazione. Bocciatura invece per i progetti presentati dalle due città del Varesotto e da Rho

pista ciclabile

Il Programma di Incentivazione della Mobilità Urbana Sostenibile (Primus) promosso dal Ministero dell’Ambiente ha visto il comune legnanese classificarsi al tredicesio posto e ottenere un finanziamento di 600mila euro, sui 850 mila richiesti. Legnano, con Imola, è tra i premiati non capoluogo di provincia o di regione. Lo precedono infatti Palermo, Treviso, Padova, Torino, Imola, Cuneo, Brindisi, Pesaro, Caserta, Ferrara, Napoli e Pistoia.

Legnano, come spiega LegnanoNews, potrà continuare il progetto di Mobilità sostenibile nell’Alto Milanese che punta a minori emissioni di CO2 attraverso lo sviluppo di una rete di vie ciclopedonali. Legnano ha ottenuto un finanziamento ministeriale che ammonta a 600mila euro.

A questa cifra si aggiunge un proprio cofinanziamento per un importo di 250mila euro. Oltre alle opere sono previsti buoni mobilità (40mila euro per l’acquisto di biciclette), una attività di comunicazione una di monitoraggio.

Sono stati invece esclusi dalla graduatoria dei progetti ammessi quelli di Varese (che aveva richiesto un contributo di 574mila euro), di Gallarate (394mila euro, per realizzare un breve tratto di collegamento tra due piste ciclabili nella zona Sud, con scavalco del torrente Arno), di Rho (300mila euro).

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    Strano paese l’Italia. Si fa a botte per ottenere il bonus bici e poi di bici ne vedi in giro pochissime e solo nei weekeend. Nel frattempo abbiamo una rete di ciclabili sempre abbozzata , passiamo da poche eccellenze a vere croniche mancanze.
    Non voglio essere spietato…non dico di andare in Olanda ma un giretto anche in Germania me lo farei fossi un amministratore pubblico italiano. Li capirà che esistono le ciclabili anche in città e guarda caso loro possono fare a meno dei parcheggi per auto a bordo strada. Come faranno mai questi tedeschi ??

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.