Il massimo dei voti per i giovani musicisti della Bassetti di Sesto Calende

Si tratta della prima tappa di un progetto di certificazioni internazionali di musica ideato dal Trinity College di Londra in collaborazione con il Miur-Cnapm

certificazioni internazionali di musica bassetti sesto calende

La pandemia ha portato con sé molte difficoltà, ma non è riuscita a fermare la determinazione e la passione per la musica di quattro giovanissimi alunni della secondaria di primo grado L. Bassetti di Sesto Calende.

Il novembre scorso Gabriele Marzaro, Manuela Rattrovo, Riccardo Luisetti e Virginia Della Morte hanno ottenuto il massimo dei voti all’esame di Theory of Music-Grade 1: la prima parte di un progetto di certificazioni internazionali di musica organizzato dal Trinity College di Londra in collaborazione con il Miur-Cnapm.

Rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado, il progetto prevede l’organizzazione da parte degli istituti di diverse attività formative che spaziano dallo studio della teoria a lezioni pratiche con vari strumenti musicali. Prima di ottenere la certificazione, i ragazzi devono affrontare una serie di esami valutati direttamente dai docenti del Trinity College. Sia gli esami che tutte le attività di preparazione sono svolti interamente in inglese.

A proporre il progetto alla dirigente scolastica dell’I.C. Ungaretti è stata Angelica Buompastore, insegnante di musica della Bassetti. I quattro ragazzi hanno fin da subito aderito all’iniziativa con entusiasmo. «Abbiamo avviato il progetto a maggio 2020 – racconta la professoressa -, siamo andati avanti con le attività fino a giugno, oltre il termine dell’anno scolastico, per poi riprendere ai primi di settembre. Nonostante le difficoltà legate alla pandemia i ragazzi hanno sempre dimostrato grande intraprendenza e determinazione, sempre pronti a seguire le lezioni (anche a distanza) e a cercare di risolvere al più presto possibili problemi o imprevisti».

Alla fine, mesi di impegno hanno permesso agli studenti di conquistare un ottimo risultato alla sessione d’esame di novembre, ma il loro percorso non si è certo fermato lì. «Dopo aver concluso la parte dedicata alla teoria della musica – spiega la prof -, abbiamo iniziato il programma del secondo livello, che prevede lezioni pratiche di pianoforte, tastiera, percussioni, sassofono e flauto traverso».

Tutti e quattro i ragazzi sono appassionati di musica, e suonano già alcuni strumenti al di fuori della scuola: dalla chitarra elettrica, all’arpa al clarinetto. Inoltre, Gabriele, Virginia e Riccardo nel mese di maggio avevano partecipato anche alla rassegna “La musica unisce la scuola” promossa da Indire in collaborazione col Miur. Ora gli alunni sono alle prese con questa nuova sfida, guidati dalla loro insegnate di musica e dai prof Massimo Principalli, Giuseppe Santangelo e Giulio Capone.

«I ragazzi sono bravissimi – commenta la prof Angelica Buompastore – e un nuovo gruppo di alunni si è già unito al progetto. La nostra però non è una scuola a indirizzo musicale e non sempre è facile reperire gli strumenti necessari, soprattutto i più costosi, come il pianoforte. Per l’istituto trovare i fondi necessari è un problema, ma sarebbe bello se qualcuno riuscisse a darci una mano».

Alessandro Guglielmi
aleguglielmi97@gmail.com

 

Sostenere VareseNews vuol dire sostenere l'informazione "della porta accanto". Quell'informazione che sa quanto sia importante conoscere e ascoltare il territorio e le persone che lo vivono.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.