I Mastini soffrono le inferiorità: l’Unterland vince 5-1

Netta sconfitta esterna dei gialloneri sulla pista dei Cavaliers, abili a sfruttare i propri powerplay. Di Ilic la rete della bandiera

francis drolet mastini varese hockey su ghiaccio

La versione da trasferta dei Mastini Varese continua a essere troppo alterna: anche a Egna – sede di gioco dell’Unterland – la squadra di Devéze non riesce a trovare l’acuto e, anzi, subisce una sconfitta tra le più nette della stagione, almeno nel punteggio finale: 5-1 per gli altoatesini.

Un risultato forse eccessivo, maturato però con una situazione ben definita, quella con l’uomo in meno per i gialloneri che in ben tre occasioni (su cinque) sono stati trafitti quando l’Unterland ha avuto a disposizione la superiorità numerica. Tre su tre, addirittura, il powerplay dei Cavaliers mentre il Varese ha chiuso con 0/3 questa statistica, affidando a Stefan Ilic la rete della bandiera, quando però ormai il divario era già ampiamente favorevole ai padroni di casa. La partita della WurthArena avrebbe potuto direttamente dare ai gialloneri il pass per le semifinali di Coppa Italia anche se la cosa è quasi fatta. Però, senza fattore campo nella semifinale.

In chiave campionato invece, l’Unterland volge a proprio favore la sfida valida per il terzo posto e prosegue nell’inseguimento a Merano e Caldaro. Anche qui, però, c’è tanto equilibrio e per i Mastini restano alte le possibilità di chiudere tra le prime quattro (posizione utile per avere il vantaggio del campo nei quarti di finale playoff). Se però Tura e compagni riusciranno a marciare con più convinzione in trasferta, gli obiettivi si farebbero più semplici.

LA PARTITA

A Egna il Varese è partito meglio, conducendo a viso aperto la prima metà del terzo iniziale, ma alla prima occasione i Cavaliers hanno concretizzato. Con il rientrante Marcello Borghi in panca puniti, l’Unterland ha sfruttato la superiorità siglando l’1-0 con Zerbetto abile a ribadire in rete una respinta nel traffico sottoporta. Per spiegare meglio la lezione, la squadra di Thompson replica 2′ dopo: stavolta la penalità è per Drolet e il gol è di Wieser sempre su respinta corta. Il Varese accusa il colpo, non riesce più a impensierire Cloutier e prima della sirena capitola di nuovo: Tura respinge su Steiner ma Pisetta è il più pronto di tutti e mette in gabbia il 3-0.

Se i Mastini coltivano speranze di rimonta nell’intervallo, non hanno il tempo di metterle in pratica: dopo 41″ dall’ingaggio iniziale del periodo centrale, Wieser inventa una bordata da lontano che Tura, coperto, non vede partire. Poker dei cavalieri e partita sempre più segnata, anche se i gialloneri provano a sfruttare il tempo per organizzare il proprio gioco. Un lavoro che frutta la rete della bandiera con Schina che favorisce la proiezione offensiva di Ilic, conclusa con il tiro vincente. I Mastini potrebbero accorciare in superiorità ma l’ex portiere azzurro Cloutier sfodera tre parate da campione e mette in cassaforte il vantaggio.

Al contrario, il powerplay dell’Unterland si rivela di nuovo decisivo nel terzo conclusivo: come nel primo tempo il Varese parte bene ma quando gli ospiti hanno vantaggio numerico perforano la difesa, stavolta con Sullman. Termina quindi 5-1, una lezione da mettere nel bagaglio delle esperienze perché non si ripeta in futuro.

UNTERLAND CAVALIERS – MASTINI VARESE 5-1
(3-0; 1-1; 1-0)

RETI. 10’29” Zerbetto (U – Kokoska, Wieser), 12’42” Wieser (U – Sullmann, Kokoska), 17’06” Pisetta (U – T. Steiner); 20’39 Wieser (U – Zerbetto, Kokoska), 24’05” Ilic (V – Schina); 46’54” Sullmann (U – Kokoska, Selva).
UNTERLAND: Cloutier (M. Steiner); Zucal, Goldner, D. Girardi, T. Steiner, Brighenti, Obexer, J. Girardi, Sullmann; Kauffmann, Calovi, Egger, R. Zerbetto, Galassiti, G. Zerbetto, Selva, Kokoska, Pallabazzer, Wieser, Sbop, Pisetta. All. Thompson
VARESE: Tura (D. Bertin); Schina, A. Bertin, Papalillo, E. Mazzacane, Allevato, De Biasio, Payra, Ilic; Drolet, Gasparini, R. Ambrosoli, Vanetti, Cordin, Vola, M. Borghi, M. Mazzacane, P. Borghi, Gherardi, Piroso. All. Devèze.
ARBITRI: Gruber e Ricco (Cristeli e Fecchio).
NOTE. Penalità: U 6′, V 6′. Superiorità: U 3-3, V 0-3.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.