“Sulle ali dei rondoni”, il concorso rivolto agli alunni varesini per disegnare il nuovo logo del progetto di Lipu

La sezione varesina della Lega Italiana Protezione Uccelli chiede agli studenti delle scuole primarie e secondarie di disegnare l'immagine da inserire nel logo dell’attività

rondone lipu varese

Il progetto “Sulle ali dei rondoni”, attività di citizen science per monitorare la presenza dei rondoni sul nostro territorio, nata dalla collaborazione tra Lipu Varese e Gruppo Insubrico Ornitologia e con il patrocinio del Comune di Varese, dà il via al concorso dedicato alle scuole: saranno proprio gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado a disegnare l’immagine da inserire nel logo dell’attività, per rappresentare l’iniziativa e veicolare la sua immagine pubblica a livello locale e internazionale.

Alle scuole che aderiranno verranno inviati materiali informativi sulla specie, le sue caratteristiche e la sua rilevanza per la biodiversità urbana. C’è tempo fino al 28 febbraio per iscriversi e inviare gli elaborati. Al vincitore verrà dato in omaggio materiale didattico e il libro “Dove i rondoni vanno a dormire” di Franco Sacchetti, racconto a fumetti su questi straordinari volatori. Verranno inoltre assegnate delle menzioni speciali ai lavori meritevoli.

L’immagine scelta volerà in tutta Europa: il censimento è stato selezionato all’interno di BiodiverCities, progetto promosso dalla Commissione Europea sulla biodiversità urbana: Varese, insieme ad altre 13 città selezionate in tutta Europa, porta la sua esperienza nel contesto europeo, confrontandosi sui temi della biodiversità urbana a livello internazionale.

“Le nostre scuole sono molto attive sui temi ambientali e sulla cura della biodiversità – afferma l’assessore Rossella Dimaggio – questa iniziativa rappresenta quindi un ottimo modo per i nostri piccoli per proseguire sul percorso che mette l’ambiente al centro del percorso educativo”. Soddisfatto anche l’assessore Dino De Simone: “È fondamentale raccontare ai nostri ragazzi il tema della biodiversità urbana e questo progetto lo farà nel modo migliore: rendendoli protagonisti di un progetto europeo”.

L’attività rivolta alle scuole rientra inoltre nella rete Green School, il network per lo sviluppo sostenibile che mira a diffondere la conoscenza dei temi ambientali e favorire azioni di partecipazione attiva delle scuole.

“Sulle ali dei rondoni” è il censimento che nasce dalla collaborazione Lipu e G.I.O., due realtà attive in provincia di Varese sul tema della conservazione dell’avifauna e degli habitat: l’obiettivo è quello di ottenere una mappatura della presenza delle colonie della specie sul territorio, per poi avviare azioni di tutela. Perché tanta attenzione sui rondoni? Perché i rondoni sono una specie simbolo della biodiversità urbana: dopo secoli di convivenza con l’uomo, il loro habitat è costituito dagli edifici in contesti urbani. Sono un ottimo indicatore della qualità ambientale delle nostre città e preziosi alleati nella lotta biologica contro insetti nocivi.

Regolamento e informazioni per partecipare sul sito web lipu-varese.it o scrivendo a varese@lipu.it

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.