Anche Cuneo si inchina alla Uyba: 3-1 per Busto con vista sulla Champions

Le piemontesi strappano il primo set alle farfalle ma poi devono arrendersi alla squadra di Musso che supera il test italiano in vista dell'Ecsacibasi. Leonardi MVP, Gennari a riposo, spazio a Escamilla

lisbet herrera blanco pallavolo uyba

L’ultima gara di regular season alla e-work Arena si chiude con il 3-1 (17-25, 25-18, 25-19, 25-15) messo a segno dalla Uyba contro la Bosca San Bernardo di Cuneo. Le padrone di casa sono entrate in campo contratte e hanno perso il primo set, per poi trovare il ritmo e imporre il proprio gioco sulle piemontesi dando così continuità alla propria serie di vittorie. Non sono mancati gli errori, da entrambe le parti in una partita fatta però anche da molti scambi lunghi e grande spettacolo.

Test superato quindi per la Unet in vista del prossimo impegno di Champions League contro le turche dell’Ecsacibasi; anche in vista dell’importante confronto europeo coach Musso ha tenuto a riposo la capitana Alessia Gennari in vista del prossimo impegno di Champions League. Spazio quindi a Escamilla, autrice di 7 punti, ma anche – a partita in corso – ad Asia Bonelli che ha dato un po’ di riposo alla palleggiatrice titolare Poulter.

Top scorer per le padrone di casa è Alexia Gray, che segna 24 punti (1 muro, 1 ace), seguita da una concreta Olivotto (11 punti, 1 muro). Bene anche Mingardi che termina con 9 punti e Poulter che ne segna 5 dalla posizione di regia. Un punto a tabellino anche per la “farfalla tigre” Giulia Leonardi, nominata anche MVP della partita, con un’ottima prestazione in ricezione e in difesa.
Dall’altra arte della rete la ex Bici mette a segno 17 punti, seguita da Ungureanu (14, 2 muri) e Giovannini (12).

A fine partita proprio la MVP Leonardi commenta la vittoria: “Sono molto contenta perché oggi non era facile e siamo anche stanche perché giochiamo praticamente ogni tre giorni. Arriviamo però alla Champions con il morale alto. Dopo il primo set, dove siamo partite malissimo, abbiamo cambiato marcia e siamo riuscite ai imporre il nostro gioco. Sono anche felice che siano entrate anche altre ragazze che poi hanno dato un grande contributo. La nostra forza è che riusciamo a giocare bene insieme, chiunque entri in campo”.

La Partita

Coach Musso schiera il sestetto formato da Poulter in regia in diagonale con Mingardi, Escamilla e Gray in attacco, Olivotto e Stevanovic al centro, Leonardi libero. Il primo set inizia male per le padrone di casa che devono rincorrere le avversarie, avanti 2-6 (time out Musso). Al rientro in campo la situazione non cambia e le ragazze di Pistola mantengono il +5 (6-11 e secondo time out per Musso). In difficoltà a Uyba ce sembra contratta e che non riesce a entrare in partita (11-18). Sul finale Bici mette in campo il 17-24 e Giovannini mette giù il punto numero 25.

Il secondo parziale inizia diversamente per le biancorosse che sono avanti 8-3 ma soprattutto hanno un atteggiamento più combattivo e impongono il loro gioco a muro. Cuneo ci prova ma le padrone di casa hanno una marcia in più e mantengono il vantaggio (15-7). Olivotto mette a terra il 20-12 spezzando una fase positiva di Cuneo. Musso mette in campo Herrerea Blanco su Olivotto e Piccinini in servizio su Gray. Finale con scambi lunghi e grande spettacolo. L’errore in battuta di Zakchaiou regala a Busto il 25-18.

Il terzo set si apre in equilibrio con le due formazioni che si ricorrono punto a punto 4-4, poi le padrone di casa aprono le ali e provano a scappare portandosi a +3 (7-4). Sull’11-6 coach Pistola ferma il gioco per dare un po’ di indicazioni alle sue ragazze. Al rientro in campo prosegue la battaglia in campo con la Uyba che continua la sua marcia (17-14) e Cuneo che non molla un colpo, provando a ribaltare il risultato. Sul finale le biancorosse possono approfittare di una serie di errori di Cuneo (23-19). Il murone di Stevanovic chiude il parziale 25-19.

Il quarto parziale vede la Uyba avanti 3-0. Cuneo ci prova ma Gray e Stevanovic sono inarrestabili e per le padrone di casa è 6-3. Due ace di fila di Gray costringono Pistola a fermare il gioco per dare una scossa alle sue (11-4). Al rientro in campo Signorile e compagne recuperano terreno (12-7), poi succede che anche il libero biancorosso, Giulia Leonardi, segna un punto (13-7). Sul 20-11 coach Musso cambia la regia mettendo in campo Bonelli su Poulter e poi inserisce anche Bulovic su Mingardi, che subito segna il 23-13. Il doppio errore in battuta di Cuneo chiudono set e partita 25-15.

Il tabellino

Unet e-work Busto Arsizio – Bosca San Bernardo Cuneo 3-1
(17-25, 25-18, 25-19, 25-15)

Busto Arsizio: Poulter 5, Olivotto 11, Gennari ne, Bonelli 2, Gray 24, Leonardi (L), Mingardi 9, Piccinini, Cucco (L) ne, Stevanovic 9, Escamilla 7, Bulovic 1, Herrera Blanco 2. All. Musso.
Cuneo: Bici 17, Battistino ne, Turco ne, Giovannini 12, Candi 6, Fava 1, Signorile 1, Stijepic, Zannoni (L), Zakchaiou 7, Ungureanu 14, Gay. Allenatore: Pistola.
Arbitri: Cappello e Tanasi
Note. Uyba: ace 4, errori 8, muri 12- Cuneo: ace 4, errori 8, muri 3

di
Pubblicato il 21 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.