Guidesi e Rolfi scrivono al ministero dell’agricoltura: “Sblocchi subito il fondo ristorazione di 600 milioni di euro”

Gli assessori di Regione Lombardia, Guido Guidesi, Sviluppo economico, e Fabio Rolfi, Agricoltura, hanno inviato oggi una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio dei ministri uscente Giuseppe Conte e al Ministero delle Politiche Agricole

ristoranti

Gli assessori di Regione Lombardia, Guido Guidesi, Sviluppo economico, e Fabio Rolfi, Agricoltura, hanno inviato oggi una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio dei ministri uscente Giuseppe Conte e al Ministero delle Politiche Agricole per chiedere lo “sblocco immediato dei pagamenti del “Fondo Ristorazione” di 600 milioni di euro ad oggi ancora non disponibile.

Ogni giorno di ritardo sono pensieri e preoccupazioni aggiuntive per i lavoratori della filiera agroalimentare, già particolarmente in difficoltà a causa della persistente emergenza sanitaria”.

«La misura – continua la missiva – rivolta a ristoranti, pizzerie, mense, servizi di catering, agriturismi e alberghi con somministrazione di cibo permette di richiedere contributi a fondo perduto da un minimo di mille euro fino a un massimo di diecimila euro per l’acquisto di prodotti 100% Made in Italy. Ad oggi è noto esclusivamente l’importo dei bonus richiesti in via telematica: si tratta di oltre 221 milioni di euro, per una media di 7.139 euro a domanda».

«Non c’è più tempo da perdere – commentano i due assessori -, per questo confidiamo in una risoluzione immediata da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri uscente Giuseppe Conte e del competente Ministero».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.