Premiati gli agenti della Polizia Locale di Ferno-Lonate: “Grande impegno nella pandemia”

Ai sette agenti e al comandante Mattei una mostrina e un attestato che riconosce il grande impegno profuso con turni doppi per rispondere all'emergenza coronavirus

premiazione agenti polizia locale unione ferno lonate pozzolo

Premiati per aver svolto con abnegazione il loro lavoro e anche qualcosa di più durante la pandemia, soprattutto nei mesi più duri del lockdown. Gli agenti della Polizia Locale dell’unione di Ferno e Lonate Pozzolo sono stati tra quelli scelti dalla Regione per questo particolare riconoscimento. Si è trattato, probabilmente, dell’ultimo atto del comando unificato tra i due centri che da lunedì potrebbe sciogliersi per volontà del Comune di Lonate Pozzolo.

Nella sala del consiglio comunale di Ferno questa mattina, venerdì, c’erano il sindaco Filippo Gesualdi, il vicesindaco lonatese Giancarlo Simontacchi e alcuni membri della giunta e del consiglio comunale fernese. Tutti insieme hanno premiato il comandante Emanuele Mattei e gli agenti Carmine Astorino, Maria D’Amora, Francesco Gricolon, Dario Cattoni, Antonio Pella, Marco Vinci e Nicoló Vitali. A tutti loro sono stati con segnati un attestato e una mostrine per aver svolto con impegno e costanza l’importante lavoro di collegamento tra i cittadini e le istituzioni durante questi mesi difficili.

Il sindaco Gesualdi ha spiegato in cosa è consistito questo super lavoro: «Ringrazio tutti gli agenti e il loro comandante perchè si sono resi disponibili a coprire, per un periodo molto lungo, i doppi turni nonostante i numeri esigui. Il grande impegno profuso si sostanzia in alcuni numeri: 504 ore a marzo, 812 ad aprile e 600 a maggio, coprendo dai 30 ai 60 doppi turni a testa».

La loro attività non si è fermata solo alle azioni per far rispettare la normativa anti covid ma è stata anche di prevenzione e accertamenti di altra natura, anche di polizia giudiziaria: «L’associazione di rappresentanza della Polizia Locale “Fuori dal coro” che associa 500 comandi di Polizia Locale in tutta Italia – racconta Gesualdi – ha scritto un lettera di compiacimento per un’attività di qualche giorno fa che ha avuto anche risalto sulla cronaca locale contro l’occupazione abusiva di alloggi tramite in truffatore».

Il comandante Mattei ha colto l’occasione per ringraziare tutti i suoi agenti e per raccontare anche lo “stato d’animo” con cui hanno operato in questi mesi: «Prendiamo gli schiaffi sui social da qualche cittadino che ci ritiene solo un peso e un costo per la società ma non ci tiriamo mai indietro. Anche l’indagine della procura ci ha fatto male ma abbiamo reagito per difendere il nostro lavoro la nostra integrità. Abbiamo risposto a picchi di 100/150 chiamate al giorno per aiutare i cittadini a capire le norme spesso difficili da interpretare. Abbiamo controllato le persone in quarantena ma abbiamo anche dato una mano nella consegna della spesa a domicilio con la Protezione civile».

Infine una battuta sulla chiusura del comando unificato tra Ferno e Lonate: «L’unione si scioglie ma chi prenderà questi agenti troverà persone preparatissime. Non siamo solo un costo ma soprattutto un servizio».

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.