Rally dei Laghi, ecco i protagonisti al via. Sarà sfida varesina per la vittoria?

Cento concorrenti iscritti, altri 50 tra storiche e regolarità: la gara fa il pieno di concorrenti. Dipalma e De Tommaso i principali favoriti; attenzione a Spataro, allo svizzero Hotz ma anche a Ferrarotti e Scattolon. Tutto il "Laghi" in diretta su VareseNews

rally dei laghi palco

Completate le iscrizioni e sciolte le ultime riserve, il Rally dei Laghi ha presentato l’elenco ufficiale dei concorrenti che si daranno battaglia nella 29a edizione della gara motoristica più attesa del Varesotto. E proprio i piloti padroni di casa ricoprono il ruolo di grandi favoriti per succedere nell’albo d’oro a Simone Tempestini, veneto di nascita e rumeno di passaporto, ultimo vincitore della manifestazione nel 2019.

Il malnatese Giò Dipalma, l’isprese Damiano De Tommaso e il luinese – trapiantato in val d’Intelvi – Andrea Spataro sono i tre principali alfieri del rallysmo varesotto ai nastri di partenza, quelli su cui sono puntati gli occhi e – almeno per i primi due – i favori del pronostico. Dipalma (che gareggia con l’esperto “Cobra”) ha vinto il “Laghi” nel 2018 e ha sfiorato il titolo anche contro un “big” come Tempestini, corre molto poco ma proprio per questo spinge sempre al limite. Inoltre ha una vettura – la Skoda Fabia R5 della HK Racing di primo piano. De Tommaso per contro vanta un titolo di campione italiano junior, due vittorie nella IRCup e un accordo fresco fresco con il team FPF Sport, la squadra con cui Andrea Crugnola si è laureato tricolore assoluto pochi mesi fa. Per questo De Tommaso porterà in gara al “Laghi” (con in sanmarinese Bizzocchi) una Citroen C3 R5 pronta a ruggire anche se il principale obiettivo è quello di trovare il miglior feeling in vista della partecipazione al Campionato Italiano Rally (CIR).

In questo quadro Spataro è “primo tra gli sfidanti” con un’altra Fabia R5 sulla quale prenderà posto il navigatore luinese Gabriele Falzone, già due volte vincitore insieme a Beppe Freguglia (uno dei grandi assenti del 2021). Con Andrea, tra chi può davvero aspirare al colpaccio, ci sono almeno altri tre piloti: lo svizzero Gregoire Hotz, il pavese Giacomo Scattolon e il reggiano Ivan Ferrarotti. Il pilota elvetico, in particolare, fu secondo a Varese nel 2015 quando la gara fu inserita anche nel calendario del campionato nazionale rossocrociato; quest’anno torna con una Citroen C3 a differenza di Scattolon e Ferrarotti che hanno scelto la Fabia della stessa categoria.

Tra gli iscritti troviamo altri piloti che in passato hanno vinto la gara varesina: si tratta – andiamo in ordine di numero – del lavenese Filippo Pensotti, del “dakariano” di Gallarate Diocleziano Toia (entrambi su Fabia R5) e del valcuviano Vanni Maran (Fiat Punto S16). Bella, sulla carta, la sfida tra le S2000 con il gaviratese Pederzani, il bustocco Messori, il lavenese Brusa e il valtellinese Galet.

CENTO AL VIA DEL RALLY MODERNO

Gli organizzatori della ASD Rally dei Laghi, guidati da Andrea Sabella, festeggiano la folta partecipazione dei piloti alla gara 2021, non certo un dato scontato vista la crisi economica causata dal Covid e anche le difficoltà di allestimento e di partecipazione (ricordiamo che il pubblico non potrà assistere al passaggio delle vetture: il rally per la prima volta è a porte chiuse). L’elenco partenti ha qualche defezione per quanto riguarda i “big” visto che Andrea Crugnola ci sarà ma “solo” come apripista, Simone Miele assisterà papà Mauro impegnato in Finlandia e da fuori provincia non sono arrivati molti concorrenti di livello nazionale. I numeri però sono importanti, con 150 equipaggi complessivi tra il centinaio del “rally moderno” e le vetture iscritte allo storico e alla regolarità.

SI CORRE DOMENICA, CINQUE “SPECIALI”

La riduzione per regolamento del chilometraggio totale, l’indisponibilità del Cuvignone per via di una recente frana e i più stringenti protocolli anti-Covid hanno costretto gli organizzatori a diminuire il numero di prove speciali e il chilometraggio del “Laghi”. Gli equipaggi avranno quindi a disposizione lo shakedown del sabato al San Michele per testare le vetture e gli assetti e cinque PS domenica su due tratti distinti. Le prove numero 1, 3 e 5 saranno affrontate sul tratto “Alpe-Valganna” di 13,7 chilometri mentre le prove 2 e 4 sono quelle del “Sette Termini” che è lungo 9,75 chilometri. In tutto sono previsti 60,6 chilometri cronometrati e una distanza – compresi i trasferimenti – di 255 chilometri. La partenza avverrà alle 7,01 dalla Colacem di Caravate (dove sono previsti anche due riordini e altrettante assistenze), l’arrivo alla Schiranna di Varese alle 16,41.

LO SPAZIO DI VARESENEWS PER GLI EQUIPAGGI DEL “LAGHI”

Se fate parte di un equipaggio o di un team che partecipa al “Laghi”, potete sfruttare lo spazio gratuito messo a disposizione dal nostro giornale. Compilate questo modulo online prima della gara (CLICCA QUI): VareseNews pubblicherà un articolo – con foto – che parla di voi, con la possibilità di ringraziare gli sponsor che vi sostengono. Per leggere gli articoli già pubblicati, CLICCATE QUI.

IL RALLY IN DIRETTA SU VARESENEWS

Come avviene ormai da anni, le notizie relative al rally, le curiosità, le livree delle vetture e il pronostico (su chi vincerà) saranno protagoniste di un liveblog ospitato dal nostro giornale, curato dalla redazione sportiva e gentilmente offerto da Colacem. Sabato e soprattutto domenica poi, il live ospiterà in tempo reale tutte le informazioni sulla gara, sui tempi dei concorrenti, ma anche le foto dalle prove speciali, i video e le voci dei protagonisti. I lettori possono intervenire scrivendo nello spazio commenti oppure usando l’hashtag #direttavn e #rallydeilaghi su Twitter o Instagram. Per accedere alla diretta è sufficiente CLICCARE QUI.

SCARICA (.pdf) – Tabella tempi e distanzeElenco Iscritti

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.