Scuola sino a fine giugno: “Mi rifiuto di credere che i miei sforzi siano stati vani”

Il virus ha tolto tanto ma ha anche costretto a cambiare e a imparare in fretta. Gli studenti rivendicano il valore del cambiamento

studenti autobus pullman scuola

La scuola sino a fine giugno? L’idea del Presidente del Consiglio Draghi ha colto tutti di sorpresa. I ragazzi, spesso inascoltati, dicono la loro.


Il covid ci ha portato via tanto. Ci ha portato via la spensieratezza, i viaggi in autobus fatti all’alba cercando di ripassare per
qualche verifica. Ci ha portato via gli occhi fieri dei professori e quelli tristi dei compagni dopo una verifica andata male.

Abbiamo però anche imparato tanto. Il mondo ha fatto passi da gigante sulla tecnologia. Abbiamo imparato ad arrangiarci da
soli, a non dare nulla per scontato.

Ora, io mi rifiuto di credere che tutti i nostri sforzi siano stati vani. Mi rifiuto di pensare che dopo la situazione tremenda,
frustrante e assurda che abbiamo vissuto negli ultimi mesi ci sia ancora qualcuno che pensi che ciò che dobbiamo recuperare
siano le lezioni.

Ciò che abbiamo perso non tornerà, ma ciò che abbiamo guadagnato è ciò che dobbiamo portarci dentro sempre.

Cosa ne pensi della scuola sino a fine giugno? Partecipa al nostra sondaggio

di
Pubblicato il 16 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.