Astuti (Pd): “La Regione dia una risposta definitiva e seria sul futuro del nosocomio di Angera”

Samuele Astuti, consigliere regionale del Pd e capogruppo in III Commissione Sanità, interviene sul futuro dell’ospedale Ondoli, dopo l’avvio della petizione per un suo rilancio

samuele astuti

«Bene l’iniziativa lanciata con la petizione per l’ospedale di Angera e quindi per tutta la sanità del Basso Verbano, perché raccoglie molte istanze provenienti dal territorio e dalle stesse persone che vi gravitano. Istanze alle quali non si è mai data una vera risposta, ma oltre ad aprire un tavolo di lavoro al quale far partecipare tutte le realtà di maggioranza e minoranza presenti sul territorio, è davvero arrivato il tempo che la Regione presenti una proposta concreta di progetto per il rilancio dell’ospedale».

Samuele Astuti, consigliere regionale del Pd e capogruppo in III Commissione Sanità, interviene sul futuro dell’ospedale Ondoli, dopo l’avvio della petizione per un suo rilancio.

«Questo nosocomio ha la fortuna di avere attorno a sé tante persone e intere comunità che lo sostengono e se ha resistito in tutti questi anni è solo grazie alla loro tenacia e al loro impegno, oltre al grande lavoro degli operatori sanitari – aggiunge Astuti –. Ma tenacia e impegno meritano risposte altrettanto serie e chiare da parte di una Giunta regionale che in questi ultimi anni ha detto tutto e il contrario di tutto su questo ospedale. Ora chiedo anche io una risposta definitiva e un intervento risolutivo a Regione Lombardia. La sanità del Basso Verbano, quei territori e i loro abitanti lo meritano».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.