Il centro sportivo di via Roma alla neonata Asd Avo Academy

Nasce una nuova società sportiva in Valle Olona che ha trovato la propria casa al campo sportivo di via Roma. Calcio e non solo a partire dai 5 anni: «Sport, educazione e rispetto»

asd avo academy

Il campo sportivo di via Roma a Gorla Maggiore ha un nuovo gestore. La nuova società che si occuperà dell’impianto è la neonata Asd Avo Academy, unica ad aver partecipato al bando. «Spero che questa associazione prenda piede a Gorla Maggiore – ha spiegato il sindaco Pietro Zappamiglio in una conferenza stampa di presentazione -. Si tratta di una startup e condivide i valori di questa amministrazione».

Sport ed educazione alla socialità sono i due capisaldi di questa nuova esperienza nata dall’impegno di Alfredo Sabetti e Lorena Munì, rispettivamente presidente e vice della società sportiva che da metà aprile proverà ad iniziare l’attività (tutto dipenderà anche dalla normativa anti-contagio).

Sabetti non è nuovo al mondo dello sport: «Sono stato assessore allo Sport per due anni a Ferno e ho fatto parte del direttivo dell’Asd Valle Olona. Due esperienze che mi hanno formato in ambito sportivo e calcistico. L’idea che abbiamo è quella di partire con un progetto che ha fondamenta di carattere educativo e sportivo».

Prosegue il presidente: «Vogliamo partire dai bambini e mettere davanti la questione educativa. L’Audax Valle Olona Academy vuole concentrarsi sui bambini a partire dall’ultimo anno di scuola materna a salire (fino ai 18 anni, ndr).
Questa stagione partirà appena sarà possibile e si concluderà il 30 giugno ma abbiamo già previsto un campus estivo e degli open day. Vogliamo arrivare a settembre con una buona base di partenza, facendoci conoscere a Gorla Maggiore e in tutta la Valle Olona». Sabetti fa sapere anche che «sono in fase di avvio alcune collaborazioni ma è ancora presto per parlarne».

Il prezzo di iscrizione è stato fissato a 190 euro a stagione sportiva: «Sono riusciti a mantenere la cifra alla portata di tutti nonostante abbiano rinunciato al contributo pubblico che fino all’anno scorso erogavamo alla precedente società» – spiega ancora il sindaco Zappamiglio.

Da parte loro Sabetti e Munì spiegano che «sono state trovate le figure che servono. Persone che hanno voglia di buttarsi in una nuova esperienza con una società neonata». Sabetti si occupa della parte sportiva e tecnica, mentre Lorena Munì – vicepresidente- si occuperà della parte sociale e amministrativa oltre che del brand: «Vogliamo dare a questi ragazzi nuova linfa dopo questo periodo di grandi difficoltà e limitazioni» – spiega la vice.

La Asd Avo Academy non si occuperà solo di calcio: «Ci saranno anche attività di carattere individuale. Stiamo cercando di capire anche come programmare tenendo sempre in considerazione le problematiche legate al covid. Possiamo dire che con la stagione sportiva che si avvierà a settembre non proporremo solo calcio».

L’investimento iniziale, tutto a carico della società, è di 4-5 mila euro ma la stagione completa ha un costo che si aggira attorno ai 20-25 mila euro.

Ciò che conta adesso è che i bambini di Gorla Maggiore potranno giocare nel loro paese. Previsto anche un contributo alle famiglie da parte del comune per aiutarli a fare sport.

Per informazioni:
info@avoacademy.it
avoacademy@gmail.com

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.