Champagne, vino, salumi e formaggi per 1500 euro in auto. Denunciati due uomini per ricettazione

Agli agenti del Commissariato hanno raccontato di averli comprati da ignoti ma nella vettura sono state trovate anche le pinze con gli adesivi anti-taccheggio ancora incollati

furti supermercato busto

Nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì, è giunta la segnalazione al Commissariato di Busto Arsizio di due persone sospette ferme accanto ad una autovettura, in un parcheggio della zona commerciale al confine con Olgiate Olona. Gli agenti del bustocchi in servizio di controllo del territorio, prontamente si sono portati sul posto individuando le due persone segnalate che, alla vista degli operatori, hanno iniziato ad agitarsi eccessivamente.

Chiamata una pattuglia a supporto, i poliziotti hanno immediatamente controllato le due persone, entrambi cittadini del Nord Africa di 52 e 42 anni con svariati precedenti, irregolari sul territorio nazionale. Con il successivo controllo esteso all’autovettura si è scoperto il motivo di tanta agitazione.

All’interno del mezzo era celato un piccolo tesoro gourmet fatto di oltre 20 bottiglie di champagne, vino e altri alcolici di pregio, il tutto accompagnato da oltre 150 confezioni tra salumi, formaggi e bevande analcoliche per un valore totale superiore a 1500 euro. Nella stessa auto sono stati trovati 5 utensili tra cacciavite, taglierini e pinze con ancora attaccati i pezzi degli adesivi antitaccheggio della merce sopra elencata.

Le attività di indagine immediatamente avviate per risalire all’origine della merce rinvenuta, hanno permesso di individuare il supermercato IN’s di Cairate come principale esercizio commerciale di provenienza di gran parte degli alcolici. La merce è stata immediatamente restituita.

furti supermercato busto

Gli agenti hanno chiesto ai due stranieri come erano entrati in possesso della merce e questi si sono giustificati riferendo un acquisto fatto proprio pochi minuti prima del controllo. Da qui è scattata la denuncia per ricettazione della merce rubata e per possesso ingiustificato di chiavi/grimaldelli.

I due sono poi stati accompagnati presso gli uffici di via Foscolo per la completa identificazione, in quanto il più giovane era completamente privo di documenti e non vi era certezza sul nome che aveva dichiarato. Al termine delle verifiche, oltre alla denuncia per ricettazione e per il possesso di cacciavite e pinze, si è aggiunta la denuncia per falsa dichiarazione sulla identità commessa dal più giovane dei due indagati, mentre il soggetto più anziano si è visto notificare anche un verbale al codice della strada per guida senza avere al seguito la patente.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.