Librandi (Italia Viva): “Rimborso immediato per le spese relative a dispositivi di protezione”

È la proposta dell’onorevole di Saronno Gianfranco Librandi, deputato di Italia Viva

Generica 2020

«Le imprese e i cittadini che hanno sostenuto spese per i dispositivi di protezione o per rendere sicura la propria attività e che oggi sono costrette a stare chiuse vanno rimborsati immediatamente».

È la proposta dell’onorevole di Saronno Gianfranco Librandi, deputato di Italia Viva: «La mia proposta è che tutte le imprese e i cittadini, che dimostrino con fattura di aver sostenuto spese per mettere in sicurezza la propria attività o per l’acquisto di dpi, abbiano diritto a un rimborso entro 30 giorni».

«Vista la nuova ondata pandemica, è legittimo che lo Stato cambi in corso le regole per garantire la tutela della salute pubblica; tuttavia, allo stesso tempo, bisogna porsi il problema di sostenere e ristorare le attività che si erano organizzate in base al precedente quadro normativo. La mia proposta è che tutte le imprese e i cittadini, che dimostrino con fattura di aver sostenuto spese per mettere in sicurezza la propria attività o per l’acquisto di dpi, abbiano diritto a un rimborso entro 30 giorni, erogato direttamente sul conto corrente. La questione è semplice: bisogna rimborsare subito. Sarebbe inutile prevedere sconti su future tasse, perché le aziende hanno bisogno di aiuti oggi per evitare di chiudere domani, e per sempre. Su questo tema, attendiamo con fiducia il Decreto Sostegni. Nel caso di interventi inadeguati predisporremo e presenteremo un emendamento ad hoc». 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.