Il Pd sulle scelte sanitarie della Regione Lombardia: “Sconfortati e preoccupati”

La segreteria provinciale del PD, dopo la visita a Viggiù di Guido Bertolaso, esprime tutte le perplessità sulle strategie della Regione

coronavirus

La segreteria provinciale del PD di Varese, dopo la visita a Viggiù di Guido Bertolaso, esprime tutte le perplessità sulle strategie della Regione riguardo l’emergenza sanitaria in atto.

«Ieri il Commissario Bertolaso ha incontrato i sindaci della provincia di Varese e Como senza informare che da oggi saremmo diventati arancioni scuro e che di conseguenza si sarebbero chiuse le scuole e tante attività – precisa innanzitutto la nota del PD di Varese –  Siamo contenti che a Viggiù si proceda spediti con i vaccini, cosa che sarebbe auspicabile accadesse presto anche per l’intera Lombardia.Resta però il dubbio sulla gestione regionale dell’epidemia, una gestione che sembra seguire due canali: il primo è quello dei riflettori con annunci e frasi spesso contraddittorie. Mentre dall’altro, le scelte reali e concrete sono sempre affidate al caso, alla scarsa organizzazione e all’improvvisazione. Dopo un anno di emergenza sanitaria poco pare cambiato».

«Questo però era giustificabile in parte a marzo 2020 – Sottolinea la segreteria PD –  A distanza di un anno, dopo cambi di assessori, sostituzioni di dirigenti e arrivi di commissari straordinari, assistere ancora a questa disorganizzazione lombarda non è solo sconfortante, ma anche preoccupante sia per la salute dei cittadini che per l’intera vita sociale ed economica dei cittadini lombardi».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.