Aggredisce la fidanzata minorenne con calci, pugni e morsi, poi le ruba il cellulare

Arrestato dai carabinieri di Corsico un 21enne violento, responsabile del reato di “rapina e lesioni personali”

violenza sulle donne

Calci, pugni e morsi alla fidanzata minorenne. Poi, non contento, le ha anche rubato il telefono cellulare.

Lo scorso 6 aprile i carabinieri di Corsico hanno arrestato in flagranza di reato un 21enne marocchino, nullafacente, censurato per reati contro il patrimonio, responsabile di “rapina e lesioni personali”.

Il giovane, al culmine dell’ennesima lite per gelosia, ha aggredito la fidanzata 17enne, italiana, colpendola con calci, pugni e morsi, procurandole una ferita all’arcata sopracciliare sinistra e rubandole poi il telefono cellulare. La minore, con l’aiuto di alcuni passanti, è riuscita ad allontanarsi in attesa dell’arrivo dei militari, che immediatamente dopo hanno rintracciato e fermato l’uomo, trovato in possesso del cellulare della vittima.

La ragazza è stata trasportata all’ospedale “San Carlo” di Milano, da dove è stata dimessa con prognosi clinica di 21 giorni per “ferita lacero contusa ed escoriazioni varie al volto”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.