Astuti: “Errori e contraddizioni nelle prenotazioni del vaccino per i fragili”

Il consigliere regionale del PD denuncia che molti non sono riusciti a prenotare perché il sistema non riconosceva i loro codici fiscali

ASST Sette Laghi: vaccinazioni agli over 80

Sono state aperte oggi, venerdì 9 aprile, le agende per le vaccinazioni dei pazienti fragili e vulnerabili che non sono seguiti da un reparto ospedaliero.

Il portale di Poste ha recepito gli elenchi forniti da Inps in base alla legge 104 art.3 comma 3. Non tutti, però, pur avendone diritto, hanno visto riconoscere il proprio codice fiscale: «Errori e informazioni contraddittorie nel piano vaccinale lombardo continuano a creare disagi – ha accusato il consigliere regionale e capodelegazione del Pd in Commissione sanità, Samuele Astuti – Da questa mattina si registrano problemi diffusi per la prenotazione della vaccinazione delle persone estremamente vulnerabili e per i disabili, aperta proprio oggi ai soggetti non in carico ai reparti ospedalieri. In molti non sono riusciti a prenotare perché il sistema non riconosceva i loro codici fiscali e li indicava come categoria non ancora abilitata alla prenotazione. Un ulteriore problema riguarda i caregiver e i familiari delle persone fragili minorenni o già vaccinate che, contrariamente a quanto detto in precedenza, si potranno prenotare non da oggi ma a partire dal 16 aprile. Questi ulteriori disagi colpiscono una categoria prioritaria per l’immunizzazione e che in misura significativa sta ancora attendendo il vaccino, penso anche ai disabili più gravi, quelli che devono essere vaccinati a domicilio. L’aver spostato così in avanti questa categoria, all’interno della campagna di massa, la espone anche a ulteriori ritardi».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.