Bus urbani, a Varese il biglietto si acquista a bordo con carta o bancomat

Autolinee Varesine presenta l'interessante novità: si sale a bordo, si appoggia la carta sulla validatrice e un messaggio conferma all’istante l’avvenuto acquisto

Si appoggia la propria carta di credito o bancomat contactless su una delle validatrici neroverdi, presenti a bordo di tutti gli autobus, e in pochi decimi di secondo si acquista un biglietto: è questa la grande novità attiva da pochi giorni sulle linee urbane di Varese, presentata dal gestore Autolinee Varesine come un’ulteriore evoluzione del Sistema di Bigliettazione Elettronica sul quale l’azienda e Regione Lombardia hanno investito risorse consistenti, insieme al partner tecnico AEP Ticketing Solutions (Video: Autolinee Varesine).

Nulla di più semplice, dunque: si sale a bordo, si appoggia la carta sulla validatrice e un messaggio conferma all’istante l’avvenuto acquisto. Tali validatrici non rilasciano alcuna stampa e, in quest’ambito, non è trascurabile l’evidente risvolto ecologico: in caso di controllo, si rende necessario fornire ai verificatori dell’azienda gli ultimi quattro numeri della propria carta e i controllori, tramite il palmare in dotazione, potranno immediatamente accertare la regolarità del titolo di viaggio.
Come da consuetudine, il biglietto costa 1.40 Euro e dura 90 minuti: se all’interno di questi 90 minuti si cambia autobus, è assolutamente fondamentale appoggiare nuovamente la propria carta sulle validatrici; ovviamente non verrà scalato nessun importo aggiuntivo, ma solo in tal modo sarà possibile dimostrare, in caso di controllo, la piena validità del proprio titolo di viaggio.
Tali transazioni contribuiscono infine all’accumulo del cashback secondo le recenti disposizioni governative.
L’acquisto del biglietto a bordo con tecnologia contactless non sostituisce in alcun modo le altre modalità, ma semplicemente le affianca: i biglietti ordinari (ora dotati di QR code da far leggere sotto le già citate validatrici) sono sempre in vendita presso una rete di oltre 60 esercizi tra bar, tabaccherie ed edicole, oltre alle tre biglietterie aziendali di piazzale Kennedy, viale Milano e piazza Monte Grappa; inoltre, sono sempre acquistabili con moneta a bordo bus presso le emettitrici automatiche; senza trascurare che la tessera elettronica Muoversi a Varese, richiedibile e gestibile interamente sul sito online , permette di acquistare i carnet da dieci corse liberamente utilizzabili.
«Crediamo si tratti di una vera e positiva rivoluzione per l’utenza delle nostre linee urbane, anche perché non sono tante le città italiane a vantare tale tecnologia» commentano da Autolinee Varesine, dove si pensa che «tale novità sarà apprezzata non solo dai varesini, ma anche dai turisti stranieri forse maggiormente abituati a svolgere qualsiasi acquisto con la propria carta di credito».
«Il prossimo passo» conclude l’azienda «è estendere il Sistema di Bigliettazione Elettronica, con tutte le innovazioni presentate in questi mesi, anche alle nostre linee extraurbane».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Aprile 2021
Leggi i commenti

Video

Bus urbani, a Varese il biglietto si acquista a bordo con carta o bancomat 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.