Contestazione No Tav, oscurato il treno Saronno-Milano e “spruzzato” il macchinista

Durante la contestazione alla stazione Porta Romana è stato spruzzato di vernice anche un ferroviere

Vandalismo al treno Saronno-Milano-Albairate

Contestazione con danneggiamento alla linea Trenord Saronno-Milano-Albairate: cinque persone col volto coperto da una mascherina hanno esposto uno striscione a sostegno dei No Tav sul Binario 2 della stazione ferroviaria di Milano Porta Romana, impedendo così la ripartenza di un treno in sosta e diretto a Saronno.

Lo striscione riportava la frase “Solidarietà con i resistenti No Tav”. I carabinieri del Nucleo Radiomobile e della compagnia Porta Monforte sono intervenuti su segnalazione di agenti della Polfer.

Prima del loro arrivo i cinque contestatori hanno imbrattato il vetro della carrozza di testa con spray nero.

Milano Porta Romana, macchinista portato in ospedale per precauzione

La vernice spray è stata spruzzata anche addosso al macchinista: il ferroviere di 43 anni era sceso dalla cabina di guida – nella vettura di testa del convoglio – per allontanarli. Il macchinista, precauzionalmente trasportato al Pronto Soccorso dell’Ospedale Fatebenefratelli di Milano in “codice verde”, è stato visitato e successivamente dimesso.

Le indagini sono ora affidate ai militari della Compagnia Monforte di Milano, del Nucleo Informatico Carabinieri, oltre che alla Digos.

Contestazione e danni a Milano, ritardi sulla linea Trenord S9

A causa dell’episodio, la circolazione sulla linea S9 ha subito ritardi fino a 120 minuti e limitazioni di percorso; fra le stazioni di Saronno e Seregno è stato attivato un collegamento di autobus sostitutivi. Per alcune corse della linea Milano-Mortara è stata prevista fermata straordinaria a Milano San Cristoforo e Albairate. Il treno coinvolto ha
terminato la corsa a Milano Porta Romana e sarà condotto in deposito per il ripristino.

La nota di Trenord

Non è chiaro quale sia il legame tra la rivendicazione No-Tav e l’attacco al treno Trenord, in servizio su una linea suburbana. L’azienda in una nota “esprime vicinanza al proprio macchinista” e comunica che “segue l’evoluzione della vicenda attraverso la propria Funzione Security, in piena collaborazione con gli Organi di Polizia procedenti”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.