Dal passato al futuro, la Gorla Maggiore della giunta Zappamiglio ha in serbo 7,8 milioni di opere

Sindaco e giunta hanno presentato il rendiconto 2020, funestato dalla pandemia, ma ha anche tratteggiato le opere del prossimo triennio. Si parte col recupero del cortile interno di Palazzo Terzaghi

piazza comune gorla maggiore

È stato presentato nei giorni scorsi dal sindaco Zappamiglio e dai suoi assessori, il rendiconto di gestione 2020 del Comune di Gorla Maggiore. Conti in equilibrio, con un avanzo di amministrazione che si aggira sui 2 milioni di euro, pagamenti ai fornitori sempre più veloci, molti investimenti in opere pubbliche e un’emergenza pandemica che ha imperversato per tutto l’anno.

Il futuro di Gorla Maggiore

Per i prossimi anni ci sono 7,8 milioni di investimenti da utilizzare per recuperare porzioni di paese, soprattutto nella parte storica, e per rendere Gorla Maggiore un comune all’avanguardia dal punto di vista della tecnologia (è uno dei pochi, di queste dimensioni, a poter già vantare la rete di fibra Openfiber). La riqualificazione partirà dal recupero della corte interna del Comune (insieme a circolo Arci e biblioteca) finoe al parco “della meridiana” dove la giunta progetta di spostare il mercato settimanale. Proseguiranno i lavori per la sede della protezione civile di via Togliatti, che nei piani del sindaco deve diventare un polo delle emergenze, la nuova zona sportiva dell’area feste, la trasformazione di un edificio di via Candiani per l’archivio comunale e tutti gli investimenti in nuove tecnologie come la sala consiglio multimediale per uno streaming dei consigli comunali molto più efficiente, le telecamere ad alta definizione e tutto ciò che la banda larga permette di fare.

Il 2020 nonostante la pandemia da coronavirus

L’occasione è stata anche quella di racontare quanto fatto in questo 2020. Importanti i numeri del controllo di vicinato con 270 iscritti divisi in 6 zone del paese che segnalano tempestivamente alle autorità competenti reati odiosi e diffusi come le truffe o i furti ma anche interventi per eliminare sia pericoli stradali che ambientali.

Per quanto riguarda i lavori pubblici nel 2020 è stato realizzato e collaudato l’impianto lettura targhe con 6 varchi, completato e ampliato il sistema di videosorveglianza, proseguiti i lavori di ristrutturazione del Palazzo Terzaghi e i lavori di ristrutturazione delle sale del museo polivalente. Per quanto riguarda la scuola Materna sono stati eseguiti lavori di manutenzione straordinaria e la realizzazione del Nido. Sempre per le scuole si è intervenuto per ammodernare gli strumenti informatici della Primaria (pc e monitor al posto delle Lim). Al cimitero, invece, nuova illuminazione a Led. Nel 2020 sono stati eseguiti lavori per un totale
di quasi 1,9 milioni di euro.

I servizi sociali sono, come sempre, la voce più consistente delle uscite: dai 65 minori seguiti dai servizi, ai 56 anziani sostenuti, i 24 disabili adulti. L’assessorato ha anche dato seguito alla misura regionale dei Nidi Gratis, a quella dei buoni spesa covid, la consegna dei farmaci a domicilio, il contributo alle rette dei centri estivi e il loro accreditamento. Sono 22, invece, i cittadini che percepiscono il reddito di cittadinanza.

Per quanto riguarda pubblica istruzione e cultura sono state molte le iniziative, nonostante le grandi difficoltà dovute alla pandemia, dalla collaborazione con la Fondazione Torre Colombera per l’organizzazione di mostre ed eventi all’adesione al Festival del Libro del Sistema Bibliotecario, iniziative con la parrocchia, la pro giovani e la pro loco, il corso di scrittura creativa e molto altro. Per i ragazzi delle scule medie si ricorda la realizzazione dei dei manifesti in occasione della commemorazione del Giorno della Giornata della Memoria.

Per quanto riguarda gli eventi sono state ricordate le serate di letture animate in piazza e in biblioteca durante il periodo estivo, la realizzazione dei giochi della tradizione in piazza, la festa degli Agricoltori, un evento in biblioteca con recital con degustazioni letterarie, l’appuntamento musicale con Jazzaltro e la convenzione per l’Ecomuseo della Valle Olona.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.