Droga in valigia, manette ai polsi: dall’Africa a Malpensa con 6 chili di “shaboo”

Una donna è stata fermata al suo arrivo in aeroporto: nascondeva cinque panetti di metanfetamina all'interno del bagaglio

Da Cotonou a Malpensa passando per l’Etiopia, per finire nelle mani della Guardia di Finanza. Questo il percorso di cinque panetti di droga – per un totale di 5,65 chilogrammi di massa – avvolti in un involucro di plastica con anche del terriccio e “affondati” nel bagaglio di una donna nigeriana sbarcata in Italia ma intercettata dagli uomini delle Fiamme Gialle e dai funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli.

La droga in questione è di tipo “Crystal Meth”, ovvero cristallo di metanfetamina: di colore bianco, ha l’aspetto di piccoli cristalli di ghiaccio e per questo in gergo è chiamata anche “Ice” oltre che “Shaboo”, forse il nome con cui è più conosciuta. Di origine artificiale, questa sostanza produce una forte assuefazione e può essere consumata in diversi modi.

La passeggera fermata a Malpensa era partita con un volo dalla grande città del Benin ed era transitata da Addis Abeba da dove si era imbarcata per l’Italia. In seguito al controllo la donna ha mostrato evidenti segni di nervosismo e l’esame del suo bagaglio ha rivelato la presenza dei panetti di stupefacente grazie all’uso del radiogeno a disposizione nell’area arrivi dell’aeroporto. I successivi esami hanno rivelato il tipo esatto di sostanza, la metanfetamina e causato l’arresto del corriere che dovrà ora rispondere dei reati legati al traffico internazionale di stupefacenti.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.