Gallarate rinnova il “bando affitti”, per un massimo di 1500 euro a famiglia

Lo strumento di sostegno deve essere richiesto dagli affittuari ed eroga i contributi direttamente ai proprietari. Il sindaco: "Dotazione di 181mila euro: vedremo se avremo la possibilità di integrare ulteriormente"

gallarate generico

Gallarate rinnova anche nel 2021 il “bando affitti” per venire incontro a chi è in affanno nel pagamento dell’affitto (e venire incontro anche ai proprietari).

Le regole per l’accesso al contributo sono state già pubblicate. «Da lunedì sarà possibile fare richiesta» specifica il sindaco Andrea Cassani. «Non è un bando “a sportello”, dove è necessario arrivare per primi a presentare la domanda» chiarisce il primo cittadino. «Ci sono invece criteri che formano la graduatoria». Per presentare la domanda c’è tempo fino al 14 maggio.

Il contributo massimo per famiglia è di 1500 euro: «I contributi andranno poi direttamente al proprietario che affitta l’abitazione». Cassani sottolinea che «è stata una misura molto apprezzata» già nel 2020 (con trecento richieste) e che «può partecipare anche chi ha già ottenuto il contributo lo scorso anno».

«La dotazione per il 2021 è di 181mila euro: vedremo se avremo la possibilità poi di integrare ulteriormente nei prossimi mesi, sulla base delle esigenze che emergeranno».

Bando affitti Gallarate, presentazione delle Domande

Per presentare le domande è sufficiente possedere una mail e registrarsi al seguente link: https://bandisociali.comune.gallarate.va.it. indicando i propri dati anagrafici, la mail e scegliendo una password. Dopo tale operazione riceverete una conferma sulla vostra mail con un link per accedere alla piattaforma ed inserire la domanda.

ATTENZIONE:le domande potranno essere inviate solo se corredate da tutti gli allegati, pertanto prima di iniziare la compilazione accertarsi di essere in possesso di tutti i documenti necessari, successivamente indicati.

Le domande dovranno essere presentate dalle ore 10:00 del 19/04/2021 sino alle ore 13:00 del 14/05/2021.

Le domande incomplete, non corredate da tutti i documenti richiesti, verranno ritenute nulle. Non saranno accettate domande presentate al di fuori dei termini di apertura e/o attraverso altri canali.

Requisiti di accesso al contributo

Possono presentare domanda coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti:

  1. residenza anagrafica da almeno 1 anno, al momento di apertura del bando, nell’alloggio in locazione oggetto di contributo;
  2. non essere sottoposti a procedure di rilascio dell’abitazione;
  3. non essere proprietari di alloggio adeguato in Provincia di Varese;
  4. ISEE 2021 fino a € 26.000,00

In mancanza anche solo di uno dei requisiti sopra indicati le domande non potranno essere ritenute idonee e saranno quindi non ammissibili.

 Bandi affitti, criterio di priorità e formazione della graduatoria

Costituisce criterio preferenziale, che dà quindi accesso a priorità in graduatoria per la concessione del contributo, il verificarsi di una o più condizioni dopo la data del 01/03/2020 che perdurino alla data di presentazione della domanda, collegate alla crisi dell’emergenza sanitaria Covid 19, di seguito elencate:

  • perdita del posto di lavoro;
  • consistente riduzione dell’orario di lavoro e del reddito da lavoro dipendente (almeno 40%);
  • mancato rinnovo dei contratti a termine;
  • cessazione di attività libero-professionali;
  • malattia grave, decesso di un componente del nucleo familiare;

Tutte le condizioni di priorità per l’accesso al contributo, sopra elencate, dovranno essere documentate.

Le domande aventi i requisiti di accesso, pervenute complete in ogni parte e corredate da tutti gli allegati richiesti, verranno inserite in graduatoria in base al criterio di priorità, se posseduto. A parità di priorità verranno ordinate in base all’ISEE (dall’ISEE più basso all’ISEE più alto). A parità di ISEE verranno messe in ordine in base al periodo di residenza nel Comune di Gallarate, anche non continuativo (dal maggiore al minore valutando mesi interi).

Le domande verranno quindi ammesse in graduatoria in base ai criteri sopra elencati e liquidate sino ad esaurimento delle risorse, salvo riparametrazione delle ultime domande a parità di priorità.

Documenti da allegare alla domanda Bando affitti 2021 Gallarate

I seguenti documenti sono obbligatori, pertanto prima di iniziare la compilazione accertarsi di essere in possesso di tutti i documenti successivamente elencati :

  • Copia del contratto di locazione in corso di validità (allegare tutte le pagine che compongono il contratto);
  • Ricevuta di registrazione ed eventualmente di proroga del contratto d’affitto rilasciata dall’agenzia delle Entrate (per contratti d’affitto 4 + 4 è necessaria la proroga ogni 4 anni);
  • Copia certificazione ISEE 2021;
  • Copia documento di identità del richiedente – fronte e retro;
  • Copia carta o permesso di soggiorno (obbligatorio SOLO per i cittadini non comunitari);
  • Dichiarazione del Proprietario dell’immobile (che dovrà essere compilata in ogni sua parte) scaricabile in fondo a questa pagina;
  • Copia documento d’identità del proprietario – fronte e retro

Documenti obbligatori da allegare solo per particolari situazioni

  • In caso di modifica del proprietario o dell’inquilino dell’alloggio è necessario allegare la ricevuta di registrazione di subingresso nel contratto d’affitto rilasciata dall’agenzia delle Entrate;
  • In caso di contratti d’affitto della durata di un solo anno, che devono comunque essere tuttora in corso di validità, è necessario allegare gli ultimi 2 contratti e le relative ricevute di registrazione all’agenzia delle entrate (o la ricevuta di registrazione del primo contratto e le sue proroghe)
  • In caso di modifica del canone d’affitto è necessario allegare la ricevuta di registrazione di modifica del canone rilasciata dall’agenzia delle Entrate;

 

Documenti facoltativi da allegare per il riconoscimento del criterio di priorità che deve perdurare tuttora

(In assenza di tale documentazione la domanda rimane valida ma non verrà riconosciuto il criterio di priorità)

  • perdita del posto di lavoro – allegare certificato di disoccupazione unitamente a lettera di licenziamento firmata dal datore di lavoro (che deve allegare il suo documento d’identità) o altra attestazione che dimostri il licenziamento (sono escluse le dimissioni volontarie);
  • consistente riduzione dell’orario di lavoro e del reddito da lavoro dipendente (almeno 40%) – allegare dichiarazione del datore di lavoro (che deve allegare il suo documento d’identità) che è diminuito l’orario e il reddito di almeno il 40% e che tale condizione perdura tuttora, o altra documentazione che dimostri tale situazione;
  • mancato rinnovo dei contratti a termine – allegare contratto di lavoro scaduto e certificato di disoccupazione o altra documentazione che dimostri tale situazione;
  • cessazione di attività libero-professionali – allegare chiusura della partita IVA o visura camerale di cessazione dell’attività;
  • malattia grave, decesso di un componente del nucleo familiare (che deve aver prodotto una riduzione del reddito) – allegare documentazione medica o certificato di morte.

Bando affitti: l’entità del contributo

Il Comune determina ed eroga agli aventi diritto, un contributo massimale pari a 4 mensilità di canone e comunque non superiore a € 1.500,00 ad alloggio/contratto.

Il contributo viene erogato al proprietario dell’alloggio. Il contributo è compatibile con il reddito o la pensione di cittadinanza in tutte le sue componenti.

Informazioni e aiuto alla compilazione

Stante l’emergenza COVID 19 informazioni e consulenze sulla compilazione e presentazione delle domande verranno effettuate esclusivamente per telefono chiamando il numero 0331/754313 nei seguenti orari:

lunedì e mercoledì: 9,00-12,30/15,00-18,00;

martedì, giovedì e venerdì: 9,00-13,00.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.