Individuato e denunciato l’uomo che ha appiccato un incendio alla chiesa dell’ospedale di Varese

Il 61enne ha ammesso di aver appiccato gli incendi raccontando di aver agito in un momento di rabbia, causato da motivazioni personali, e di essere pentito del gesto

chiesa ospedale di varese

La Polizia di Stato di Varese ha identificato l’uomo che il 12 marzo scorso ha appiccato il fuoco ad un paramento sacro all’interno della chiesetta dell’ospedale di Varese e all’interno di un bagno dell’ospedale.

L’uomo, italiano di 61 anni, è indagato dalla Procura della Repubblica di Varese per il reato di incendio e offesa a una confessione religiosa mediante danneggiamento.

L’ipotesi di un suo coinvolgimento è nata grazie al capillare controllo del territorio da parte delle Volanti, e si è consolidata a seguito di perquisizione disposta dalla Procura di Varese, che ha consentito di raccogliere ulteriori ed univoci indizi quali gli abiti indossati in occasione dei fatti, trovati a casa dell’uomo, che abita a Varese.

Rintracciato da personale della Squadra Mobile, di fronte alle evidenze, il denunciato ha ammesso di aver appiccato gli incendi raccontando di aver agito in un momento di rabbia, causato da motivazioni personali, e di essere pentito del gesto.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.