La Openjobmetis cerca la vittoria-sicurezza in una Varese-Trieste dai destini incrociati

Con un successo la squadra di Bulleri ottiene la salvezza matematica senza guardare agli altri risultati. In campo tante storie intrecciate tra ex di turno e derby nazionali. Si gioca a Masnago domenica 25 dalle 20,30

Openjobmetis Varese - Dolomiti Energia Trento 88-70

Di solito l’ultima partita casalinga di stagione regolare è un appuntamento speciale, soprattutto quando la partita potrebbe coincidere con il commiato dal palazzetto e con il saluto finale tra squadra e tifosi. In questo campionato segnato dal virus, invece, non sarà così: comunque finisca il match tra Openjobmetis e Allianz Trieste, mancherà il classico abbraccio della gente a una squadra che – incrociamo le dita – dopo tante peripezie sembra avere trovato la strada giusta per salvarsi.

Attenzione, però, a non dare per fatta la permanenza in A: per centrare l’obiettivo senza chiedere favori Varese deve battere gli alabardati così da mettersi al sicuro dai risultati degli altri campi. Scola e compagni hanno il vantaggio di essere padroni del proprio destino, un destino che – per assurdo – potrebbe portarli anche a dare un ultimo assalto alla zona playoff alla quale concorre anche l’Allianz. I giuliani, per la verità, sono ben più avanti dei biancorossi di casa nostra: la banda-Dalmasson ha ottenuto 24 punti ed è davvero vicina alla qualificazione anche per via di quel largo +25 fatto segnare nella gara di andata che Varese giocò con mezza formazione, falcidiata dal virus, tenendo botta per mezz’ora prima di crollare.

Al di là delle beghe di classifica poi, il match tra Openjobmetis e Allianz offre tante storie da raccontare al proprio interno. C’è quella di Daniele Cavaliero, ex capitano di Varese che sfiorò l’alzata al cielo di una coppa (la Fiba Cup 2016) svanita sul più bello, prima di lasciare i gradi all’amico Giancarlo Ferrero, in campo domani con una nuova laurea da sfoggiare. C’è quella di Michele Ruzzier, che da ragazzino mostrò il suo talento proprio sui campetti triestini insieme all’amico fraterno Stefano Tonut, partendo poi per un giro d’Italia che dopo Venezia, Bologna e Cremona lo ha portato a Varese. Dove, ormai, ha davvero in mano le chiavi di un quintetto che se avesse sempre giocato così non si porrebbe il problema sull’ingresso nei playoff ma anzi starebbe valutando la propria posizione sulla griglia scudetto.

cavaliero basket openjobmetis
Cavaliero varesino

E ancora: Arturs Strautins, transitato dalla Venezia Giulia e da coach Dalmasson senza fortuna, tanto da dover lasciare la Serie A per rigenerarsi a Udine e trovare maggiore considerazione alla corte di Bulleri. O Mario Ghiacci, richiamato a Varese dopo essersi dato al calcio, autore di un colpo notevole per quei tempi (Sani Becirovic) ma vittima di una stagione (2004-05) tutt’altro che memorabile da queste parti (ricordate il -35 interno con Cantù?) anche se si concluse con il colpaccio Ruben Magnano in panchina. Che dire, infine, del derby argentino tra la leggenda, Luis Scola, e l’uomo chiamato a fargli da “guardia del corpo” nelle più recenti edizioni della albiceleste, Marcos Delia?

Insomma, trovarsi sotto la volta della Enerxenia Arena sarà speciale per tanti dei protagonisti di un incontro che ha anche interessanti motivazioni tecniche. L’Allianz, che poche settimane fa aveva mostrato la corda anche con qualche frizione interna, si è risollevata battendo Pesaro e rilanciando così le ambizioni playoff. Dalmasson sarà senza il play Fernandez (problema muscolare alla coscia) ma potrebbe recuperare quell’Andrej Grazulis a lungo sul taccuino di Andrea Conti l’estate scorsa. Attenzione però, soprattutto, all’estro di Doyle ed Henry – altalenanti, ma pericolosi quando in giornata di grazia – alla coppia di lunghi Upson-Delia e a un gruppo italiano ricco, assortito e guidato da un Davide Alviti cresciuto in modo molto interessante tanto da essere il secondo realizzatore della squadra.

In panchina la “volpe argentata” Eugenio Dalmasson, uno che non ha avuto paura di lavorare a lungo nelle serie minori e che infine è stato premiato con la promozione, la permanenza e la continuità in Serie A. Bulleri gli rende un sacco di esperienza, ma ora ha maggiore solidità nella gestione degli uomini e delle situazioni. Arbitrano Begnis, Di Francesco e Morelli, e speriamo che a sorpresa non sia l’ultima dell’anno a Masnago.

DIRETTAVN

La partita della Enerxenia Arena sarà raccontata in diretta da VareseNews attraverso il consueto liveblog già a disposizione da venerdì sera. All’interno notizie, curiosità, statistiche e la possibilità di votare il sondaggio-pronostico prepartita. Per intervenire si può scrivere nello spazio commenti o usare l’hashtag #direttavn su Twitter o Instagram. Per accedere al live è sufficiente CLICCARE QUI.

CLASSIFICA (dopo 28 giornate) – Milano 40; Brindisi*, V. Bologna^ 38; Venezia 34; Sassari* 32; Treviso^ 28Trieste 24; Cremona, Trento 22; Reggio Emilia, Pesaro, VARESE 20; Brescia, F. Bologna 18; Cantù 16.
Note. * una partita in meno; ^ una partita in più. Roma ritirata. In corsivo le squadre già qualificate ai playoff.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.