“La Regione rifinanzi il bando per gli interventi diretti a ridurre gli incidenti stradali”

Lo chiede il consigliere regionale Samuele Astuti del Partito democratico

incidenti stradali Luino e Bisuschio

Regione Lombardia rifinanzi il bando per gli interventi diretti a ridurre gli incidenti stradali attraverso il miglioramento della segnaletica.

A chiederlo, con un’interrogazione, è il consigliere regionale del Pd Samuele Astuti che spiega: «Il bando per l’assegnazione di finanziamenti a favore dei Comuni con meno di 30 mila abitanti o delle unioni dei municipi per la realizzazioni di interventi volti a ridurre gli incidenti stradali ha ammesso oltre 300 progetti ma le risorse stanziate, tre milioni e mezzo di euro, bastano solo per 79 progetti. Considerata l’importanza della finalità del bando, che finanzia misure di regolamentazione del traffico, riqualificazione del sistema viario e razionalizzazione della segnaletica, chiediamo alla giunta di rifinanziare il bando, far scorrere le graduatorie in modo da finanziare tutti progetti ammessi».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Aprile 2021
Leggi i commenti

Foto

“La Regione rifinanzi il bando per gli interventi diretti a ridurre gli incidenti stradali” 2 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.