La Resistenza di Luino raccontata ai ragazzi delle medie dall’Anpi

Alcuni fra i principali episodi della lotta di liberazione raccontati ai giovani studenti luinesi

Generica 2020

Gli alunni della scuola media, diretta dalla prof. Raffaela Menditto, a Maccagno, invitati dalla brava vicepreside prof Marzia Malesani, non dialogano solo con il capitano Alessandro Volpini e del luogotenente Luigi Belcastro dei Carabinieri Luino con argomento la cultura della legalità, (vedere
articolo recentemente pubblicato in questa sede), ma anche con l’Anpi – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – di Luino con argomento conoscenza della Resistenza Luinese.

Invitati dalla prof. Roberta Corsini, esponenti dell’Anpi di Luino, martedì 27 aprile, si son recati alla scuola media di Luino per svolgere con gli alunni due incontri sulla Resistenza luinese.
Il primo, solo il prof. Giovanni Petrotta, nella classe seconda “E”, in presenza della prof. Francesca De Franchis, si è illustrato, utilizzando la lavagna multimediale, la figura di don Piero Folli e del suo impegno a Voldomino durante il fascismo e nella lotta di Liberazione.
Nel secondo incontro si è svolto, rispettando le norme Covid, nell’Aula Magna. Presenti gli alunni delle classi terza “B” e terza “E”, accompagnati dai loro docenti di storia, prof. Maria Laura Di Lucia e Stefania Pippione.

In questo secondo incontro vi era presente anche l’iscritto Anpi Bernardo Pastori.
Con l’utilizzo del materiale presente nel sito Anpi Luino, i relatori hanno brevemente illustrato la Resistenza nel Luinese . In particolare la battaglia del San Martino in Valcuvia (novembre 1943), l’impegno di don Folli e dell’aiuto dato agli Ebrei, agli antifascisti, agli ex prigionieri alleati nel raggiungere la libera Svizzera, dei tristi fatti della Gera di Voldomino ( ottobre 1944) e il 25 aprile del 1945.
Su questo punto Bernardo Pastori ha detto che a Voldomino, – lui giovane testimone – la rivolta armata contro i fascisti è iniziata la sera del 24 aprile 1945.

Questa è una novità storica.
Alle ore 18 partigiani voldominesi armati si son presentati in piazza Piave dicendo che è iniziata la lotta finale di Liberazione. Si è svolto un corteo per il paese con bandiere tra cui la famosa “Bella Tognina”, scampata al rogo delle bandiere antifasciste perpetuato dai fascisti nel 1925 e nascosta durante la dittatura fascista.

Bernardo Pastori ha poi brevemente parlato del libro di storia locale, appena edito, “Lettere di un alpino della Monterosa 8 marzo ‘44 – 1 aprile ‘45” del fratello partigiano Carlo Pastori e da lui curato insieme al prof. Carlo Banfi. Il libro, oltre le lettere , commentate dal Pastori e dal Banfi, contiene anche delle interviste a testimoni e parenti di partigiani luinesi coinvolti nella Resistenza, vari documenti e diverse foto dei protagonisti e dei luoghi.
Una copia del libro del partigiano Carlo Pastori è stata donata alla biblioteca dell’istituto.
Gli alunni hanno seguito con attenzione la conferenza ed hanno posto ai relatori diverse domande di chiarimento.
Son programmate ancora entro l’anno altri incontri con le altre classi terze.

Per l’Anpi di Luino, Giovanni Petrotta

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.