L’appello dell’associazione che pratica softair: “Cerchiamo un posto dove poterci allenare”

L'asd Task Force 101 si appella alle amministrazioni comunali: "Chiediamo un territorio boschivo o urbano che non sarà manomesso o rovinato anzi verrà tenuto pulito e non inquinato da noi"

softair

Riceviamo e pubblichiamo la lettera del presidente dell’associazione sportiva Task Force 101 Samuele Albrici il quale sta cercando la disponibilità di un’area verde dove poter praticare lo sport del softair. Nonostante abbia protocollato le richieste a vari comuni della zona, non ha ottenuto risposta. Di seguito la sua lettera appello

Gentile redazione,

sono qui a scrivervi questo messaggio dato che nel settore pubblico, nessuna risposta ci è stata data dai Comuni contattati. Spiegandomi meglio, sono presidente di una associazione sportiva dilettantistica di softair (o meglio “tiro tattico sportivo”) che pratica questo sport dal 2015.

Nell’ultimo difficilissimo anno abbiamo, come tutti i nostri colleghi sportivi, subito chiusure e divieti che ci hanno portato via la nostra passione, seppur sconosciuta ai più; uno sport a tutti gli effetti che oltre a essere vincolato alle regole di onestà e perseveranza, implica una cura e rispetto dell’ambiente molto, molto alta.

Questo preambolo per chiedere alla testata giornalistica di riferimento della provincia di Varese, un aiuto al quale non avremmo mai voluto ambire, la nostra ultima spiaggia se vogliamo, dato che nelle settimane passate abbiamo contattato il più degli uffici comunali limitrofi, per cercare un posto dove praticare il nostro sport (nelle forme dettate dall’emergenza che ci proibiscono di essere ospiti da altre squadre, come nei 5 anni trascorsi abbiamo fatto e quindi non necessitavamo di un posto “nostro”) ma sfortunatamente nessun ente pubblico ha risposto alla nostra richiesta, né in positivo né in negativo.

Come vedrete sotto chiediamo i permessi per un campo adatto a fare allenare la nostra associazione dopo quasi un anno di fermo. Vi scrivo inoltre, il testo inviato agli uffici in maniera tale da esprimere le nostre necessità e per rimanere sempre disponibili.

Ecco il testo inviato alle varie amministrazioni:

Siamo un’associazione sportiva dilettantistica di softair (tiro tattico sportivo) aperti e iscritti al registro CONI da novembre 2015.
Vi scriviamo per chiedere aiuto nel trovare all’interno del Vostro territorio un campo per poter praticare il nostro sport; questa richiesta viene effettuata soltanto oggi dopo 5 anni di attività poiché siamo stati penalizzati dai decreti che ci impediscono di essere ospiti di altre squadre.
Il campo per cui facciamo richiesta è necessario per gli allenamenti della nostra associazione e senza di esso non possiamo riprendere a praticare il nostro amato sport.
Nel caso in cui il Vostro comune sia disponibile ad aiutarci chiediamo un territorio boschivo o urbano (ovviamente in disuso ma agibile) che non sarà manomesso o rovinato anzi verrà tenuto pulito e non inquinato da noi, in quanto da regolamento interno prevediamo l’utilizzo di materiali biodegradabili.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.